Trovare dei pannolini che siano resistenti e comodi per i propri bambini non è semplice, soprattutto perché ne esistono moltissimi differenti delle marche più svariate. Di recente, però, un brand inglese è finito al centro delle polemiche dei social poiché avrebbe messo in commercio un prodotto che metterebbe a rischio la salute dei piccoli. Si tratta di Asda, una catena di supermercati britannica che vende beni di primo consumo come cibo, vestiti, giocattoli e anche pannolini, peccato solo che abbia cambiato il modo in cui vengono prodotti il modo in cui vengono prodotti.

Sono moltissime le mamme e i papà che, dopo aver acquistato i modelli "Little Angels", si sono ritrovati di fronte a continui incidenti a causa degli slip assorbenti per bambini. Questi ultimi lascerebbero dei cristalli di gel di silice e dei pezzi di plastica nera sulla pelle dei piccoli, costringendo i genitori a cambiarli in continuazione per evitare che possano creare delle strane reazioni sulla loro pelle.

"Volevano migliorare i pannolini ma hanno fallito. Cambio mio figlio ogni ora, altrimenti viene ricoperto dai cristalli di gel di silice", ha dichiarato uno degli utenti del web. Sentendosi sotto accusa a causa dei continui tentativi di boicottaggio, la catena di negozi Asda si è vista costretta a reagire. Ha promesso che rimborserà tutti i clienti insoddisfatti e che finanzierà la riprogettazione del prodotto. A questo punto, alle mamme e ai papà britannici non resta che aspettare, nella speranza che ritornino sul mercato i vecchi pannolini "Little Angels".