Quando il bambino inizia a stare in posizione seduta e a muovere i primi passi nel magnifico mondo dello svezzamento, allora è il momento di scegliere un seggiolone per la pappa, in modo da fargli vivere il momento dei pasti insieme al resto della famiglia.

Il seggiolone per bebè è uno strumento di cui non si può fare a meno, fondamentale quanto il passeggino, perchè permette al bambino di stare seduto da solo, giocare con il cibo e guardare genitori e ambienti della casa da un'altezza tutta nuova per lui. Si inizia a usare a partire dai 6 mesi, ma sul mercato esistono anche modelli per bambini più piccoli e neonati, e si usa solitamente fino ai 36 mesi.

Sui forum e in rete ci sono opinioni divergenti sul migliore seggiolone da acquistare per la pappa: ai modelli classici, realizzati con telaio in plastica o metallo, si affiancano i nuovi modelli multifunzione o evolutivi, realizzati in legno e modulabili per seguire il bambino durante la crescita, adatti non solo alla pappa ma anche alla nanna e al gioco.

Ecco una guida completa per capire quali sono i migliori seggioloni sul mercato: innanzitutto spiegheremo quali sono le caratteristiche fondamentali da tenere d'occhio, poi metteremo a confronto 10 modelli delle migliori marche come Chicco, Hauck, Cam, Brevi, Peg Perego, Stokke e Inglesina. Vedremo anche quali sono le caratteristiche del seggiolone evolutivo, le differenze con i modelli tradizionali e qual è il migliore seggiolone evolutivo sul mercato.

Infine passeremo alla vera e propria guida all'acquisto con la spiegazione passo passo delle caratteristiche per scegliere il migliore seggiolone per le tue esigenze e quelle del tuo bambino tra i modelli disponibili in rete.

Seggioloni per la pappa in sconto: le migliori offerte di luglio 2019

Se conosci già le caratteristiche dei seggioloni per bambini e sei in cerca solo dei migliori sconti, allora ecco subito delle offerte fatte apposta per te, con sconti convenienti sui seggioloni e su molti altri articoli nella categoria Prima Infanzia:

Le caratteristiche da tenere d'occhio

Il seggiolone è un oggetto fondamentale, che va scelto con cura e attenzione perchè accompagnerà per molto tempo la vita del nostro bambino.

Dopo il confronto tra diversi modelli delle migliori marche ci occuperemo di descrivere nel dettaglio le caratteristiche tecniche e pratiche indispensabili in un buon seggiolone. Ecco un assaggio di come scegliere il seggiolone tenendo conto di queste caratteristiche:

  • Telaio: è la struttura del seggiolone e deve essere molto robusto e impossibile da ribaltare. Quando il vostro bambino imparerà a camminare avrà voglia tanto di arrampicarsi sul seggiolone, quanto di sfilarsi le cinture di sicurezza e provare a scendere da solo. In tutti i casi è essenziale che la struttura sia robusta in modo da far sì che il seggiolone resti sempre stabile e non si capovolga. La presenza delle ruote all'estremità del telaio è un altro fattore molto utile per trasportare il seggiolone nelle varie stanze.
  • Seduta: deve essere larga e confortevole, all'inizio è possibile utilizzare un riduttore, ma è meglio acquistare un modello più ampio per far sì che il vostro bambino stia comodo anche con l'avanzare dei mesi. Lo schienale può essere reclinabile o meno in base al tipo di seggiolone: se si tratta di un classico seggiolone lo schienale sarà fisso o parzialmente reclinabile, se oltre alla funzione pappa si può fare anche la nanna lo schienale dovrà chiaramente essere reclinabile
  • Vassoio: è il tavolino del seggiolone, deve essere sempre estraibile e lavabile, meglio se in lavastoviglie. È importante che sia realizzato con materiali certificati e atossici, dal momento che spessissimo il bambino metterà le mani sul vassoio e poi le porterà alla bocca. Deve essere facile da inserire ed estrarre dal telaio del seggiolone.
  • Facilità di lavaggio: i bambini scoprono il cibo con le mani, ci giocano e impiastricciano continuamente il seggiolone. Se non volete impazzire dietro alla pulizia di questo oggetto conviene acquistare un modello con materiali facilmente lavabili e con il rivestimento della seduta sfoderabile e lavabile in lavatrice, oppure impermeabile e quindi da pulire solo con un panno umido.

Qual è il migliore seggiolone pappa: opinioni, pro e contro

Ora che abbiamo un'infarinatura delle caratteristiche tecniche indispensabili per un buon modello di seggiolone pappa che duri nel tempo, confrontiamo 10 diversi modelli delle migliori marche, passando dai top di gamma alle proposte di fascia media ed economiche.

Per ogni modello evidenzieremo i pro e i contro, servendoci anche delle recensioni e opinioni degli utenti in rete.

Seggiolone Chicco Polly Progres5

Iniziamo il confronto tra diversi modelli di seggiolone pappa con il Chicco Polly Progres5, utilizzabile fin dalla nascita come sdraietta, a partire dai 6 mesi come seggiolone e fino ai 3 anni come rialzo per la sedia.

Si tratta di un modello versatile, che può contare su un robusto telaio in plastica resistente con 4 ruote che permettono di trasportare facilmente il seggiolone in giro per la casa. Quelle anteriori sono più ampie, mentre le ruote posteriori sono più piccole e piroettanti.

Il vassoio estraibile è molto ampio e permette al bambino di avere molto spazio, e la seduta è imbottita con un tessuto impermeabile. Lo schienale è reclinabile fino alla posizione nanna, e infatti nei primi mesi di vita del bambino il seggiolone diventa una sdraietta per i riposini e il relax (ma bisogna acquistare separatamente il riduttore apposito).

Quando si diventa troppo grandi per stare nel seggiolone, è possibile regolare l'altezza di questo modello per trasformarlo in una sedia rialzata senza vassoio e braccioli; infine, quando il bambino diventa abbastanza alto da stare seduto su una sedia, è possibile utilizzare parte di questo modello come rialzo sedia.

Comodo e versatile, questo modello di Chicco è disponibile online a partire da 178€.

Pro: ottima qualità dei materiali e un telaio molto robusto e resistente

Contro: il rivestimento impermeabile può rendere la seduta un po' troppo calda nei mesi estivi

Seggiolone multifunzione Stokke Tripp Trapp

Più che un seggiolone sembra una sedia di design: Stokke ha rivoluzionato l'estetica di questi oggetti, introducendo un modello realizzato in legno di faggio e utilizzabile per tutta la vita.

Con una capacità di carico massima di 110 kg, questa sedia evolutiva permette al bambino di stare a tavola con tutta la famiglia ed è utilizzabile senza optional a partire da circa un anno, ovvero da quando il bambino riesce a stare seduto senza aver bisogno di un supporto per la testa.

È comunque possibile utilizzare questo modello come sdraietta grazie al Newborn Set e come seggiolone primapappa aggiungendo il BabySet, che consiste in una seduta più stretta con schienale imbottito e separagambe. La struttura in legno assicura stabilità e facilità di pulizia con un panno umido, ma rende più complesso trasportare il seggiolone perchè mancano le ruote.

Si tratta di un modello versatile, evolutivo e di design, in cui è possibile modulare lo schienale e il poggiapiedi in base alle esigenze e alla crescita del bambino. È disponibile su Amazon a partire da 237,95€.

Pro: molto bella l'idea di poter utilizzare questa sedia per tutta la vita, adattandola a grandi e piccini

Contro: il costo complessivo del seggiolone e di tutti gli optional diventa un po' proibitivo, indicato soprattutto per chi ha una casa di design e non vuole che il seggiolone sia "un pugno in un occhio"

Seggiolone CAM Campione S2300/240

Torniamo a un modello di seggiolone tradizionale, proposto stavolta da CAM e utilizzabile dai 6 mesi fino ai 36 mesi di età.

Si tratta di un seggiolone con telaio in metallo e due ruote posteriori con freno, regolabile in 6 diverse altezze e utilizzabile anche per la nanna grazie allo schienale reclinabile in 4 posizioni. È un modello abbastanza compatto anche da chiuso, e il cesto portaoggetti sottostante è molto utile e rappresenta un plus rispetto ai due modelli visti finora.

Il vassoio è doppio: quello fisso è più stretto e va bene per i primi tempi, mentre quello removibile è molto ampio e contiene alcuni vani, tra cui quello portaposate. Il rivestimento della seduta è impermeabile, e l'imbottitura garantisce un ottimo comfort del bambino.

Ideale anche per la pappa al tavolo grazie all'altezza regolabile, quindi utilizzabile anche più avanti negli anni, questo seggiolone di CAM è disponibile online a partire da 109,55€.

Pro: facile da montare, comodo, prodotto da un marchio molto affidabile e con un buon rapporto qualità prezzo

Contro: le due ruote da un lato rendono il modello più sicuro, ma dall'altro lo rendono scomodo da trasportare soprattutto con il bambino all'interno del seggiolone

Seggiolone Peg Perego Prima Pappa

Il prossimo modello di seggiolone che confrontiamo è molto apprezzato dagli utenti in rete, fino a essere tra i più acquistati della categoria.

Stiamo parlando del seggiolone PrimaPappa di Peg Perego, con telaio in metallo e quattro ruote piccole, piroettanti e con freno; è omologato a partire dalla nascita fino ai tre anni, e può essere chiaramente usato anche come sdraietta per i primi mesi di vita del bambino.

Lo schienale della seduta è reclinabile in 5 posizioni, come anche la pedana poggiapiedi che si allunga con il crescere del bambino; la seduta è imbottita, rivestita in ecopelle e provvista di spartigambe e cintura a 5 punti, mentre il vassoio è doppio e può essere sganciato del tutto o parzialmente.

Compatto sia da aperto che da chiuso, classico ma con un design innovativo, questo seggiolone prodotto da Peg Perego è disponibile su Amazon a partire da 119€.

Pro: le quattro ruote piroettanti e con freni rendono questo modello molto pratico da utilizzare, e molto apprezzato dagli utenti

Contro: le quattro ruote diventano un piccolo difetto quando il seggiolone è chiuso, perchè lo rendono meno stabile rispetto a un modello senza ruote

Seggiolone evolutivo Hauck Beta Plus

Simile al modello di Stokke, ma più economico, continuiamo il nostro confronto con questo seggiolone evolutivo proposto da Hauck e realizzato in legno di faggio ecosostenibile.

Questo modello comprende, oltre a un cuscino imbottito da utilizzare fino a un anno di età, anche una sdraietta removibile per rendere il seggiolone utilizzabile fin dai primi giorni di vita del bambino. Tutta la struttura è realizzata in legno con due ruote posteriori non frenanti. Con il tempo il seggiolone si adatta alla crescita del bambino grazie alle diverse impostazioni di altezza della seduta.

Sia la seduta che il poggiapiedi sono regolabili in altezza, ma lo schienale non è reclinabile; nella confezione sono presenti due vassoi, di cui uno più stretto e uno più largo e spazioso per la pappa. Il cuscino imbottito per la seduta comprende anche il separagambe e la cintura a 5 punti per una totale sicurezza.

Dal design essenziale e adatto a qualsiasi tipo di arredamento, questo seggiolone è disponibile online a partire da 179,99€.

Pro: struttura robusta, estetica contemporanea e materiali ecosostenibili

Contro: quando si utilizza la sdraietta non c'è un aggancio per montare dei giochi per il bambino

Seggiolone pappa economico Ikea Antilop

Costa poco meno di venti euro il seggiolone per bambini di IKEA, con telaio in metallo e seduta in plastica.

Si tratta di un modello assolutamente basico, che può essere utilizzato come secondo seggiolone a casa dei nonni, ma che è sconsigliato per bambini con età al di sotto di un anno.

Sprovvisto di ruote, ha dei piedini all'estremità delle gambe che ne garantiscono la stabilità; la seduta non è imbottita, manca il vassoio – acquistabile separatamente al costo di cinque euro – e lo schienale non è reclinabile; sono tuttavia previsti il separagambe e la cintura di sicurezza.

È molto facile da smontare e trasportare grazie alla sua leggerezza, che però lo rende molto meno robusto e di qualità nettamente inferiore rispetto ai modelli che abbiamo visto fino a questo momento.

È in vendita nei negozi IKEA e su Amazon a partire da 17€.

Pro: costa dieci volte meno rispetto a un modello di fascia medio-alta

Contro: non è un seggiolone utilizzabile quando il bambino è molto piccolo, meglio come secondo seggiolone ma solo per il momento della pappa.

Seggiolone Brevi Convivio

Dopo la parentesi del seggiolone Ikea torniamo sui modelli robusti e adatti a bambini piccoli con il seggiolone prodotto da Brevi, che si colloca nella fascia media rispetto agli altri modelli.

Questo seggiolone ha il telaio in metallo con le estremità in materiale plastico; sul davanti ci sono due piedini antiscivolo, mentre la parte posteriore è completata da due ruote piroettanti con sistema di frenata. Il sistema di chiusura Oplà permette di ripiegare il modello di Brevi in modo facile, e il seggiolone sta in piedi da solo anche da chiuso.

La seduta di questo modello è ben imbottita e abbastanza ampia da poter ospitare bambini fino a 3 anni, è reclinabile fino alla posizione orizzontale per renderlo comodo anche nei primi mesi di vita del neonato, ed è completata da una cintura a cinque punti, un separagambe e un poggiapiedi.

Anche in questo caso il vassoio è doppio ed estraibile, e contiene due vani portabicchieri; il modello di Brevi è regolabile in altezza per seguire il tuo bambino in tutte le fasi della crescita, ed è disponibile online a partire da 89€.

Pro: ottimo rapporto qualità prezzo per un modello di qualità, stabile e pratico da usare

Contro: da aperto è un po' ingombrante, quindi è sconsigliato per chi ha una cucina piccola

Seggiolone Hauck Pappa Baby Deluxe

Oltre al modello in legno simile al seggiolone Stokke, Hauck ha realizzato anche un seggiolone classico, rendendolo tuttavia più leggero e compatto rispetto agli altri modelli, quindi anche adatto da portare in viaggio.

Il telaio è realizzato in metallo con rinforzi in materiale plastico sulle giunture e nella parte inferiore, soprattutto sul davanti; al centro dell'apertura del telaio è possibile posizionare un pratico vano portaoggetti. Completa la struttura un poggiapiedi, che tuttavia non è regolabile in lunghezza.

La seduta è ampia e molto ben imbottita, lo schienale è alto ma non è reclinabile, quindi non è possibile far sdraiare il bambino per la posizione nanna; si tratta comunque di un modello realizzato per poter essere aperto e chiuso facilmente, adatto a chi deve destreggiarsi in spazi stretti e vuole usare il seggiolone solo per il momento della pappa.

Il vassoio è molto ampio e può essere pulito facilmente e in modo rapido; questo modello di seggiolone Hauck è disponibile su Amazon a partire da 53€.

Pro: occupa poco spazio sia da aperto che da chiuso, e nonostante la leggerezza dei materiali è molto stabile e sicuro

Contro: il vassoio non può essere sganciato, ma questo non toglie nulla alla compattezza del seggiolone anche da chiuso

Seggiolone Inglesina Gusto

Stiamo per arrivare alla fine del confronto tra diversi modelli di seggiolone per bambini, e quando si parla di infanzia non si può evitare di parlare dei prodotti targati Inglesina.

Il modello Gusto ha un telaio in metallo con rinforzi in plastica e due ruote anteriori; l'altezza della seduta è regolabile in 4 diverse posizioni, adattandosi così alle fasi di crescita del bambino. La seduta imbottita è abbastanza ampia e reclinabile in 3 posizioni, permettendo di raggiungere anche la posizione nanna.

Il vassoio è regolabile in 2 posizioni, e all'interno della confezione è disponibile anche un vassoio di ricambio qualora il primo sia a lavaggio in lavastoviglie. Anche la pedana poggiapiedi può essere regolata in 2 posizioni, mentre il separagambe e la cintura garantiscono sicurezza e comfort al bambino.

Con rivestimento rimovibile e realizzato in tessuto antimacchia per una maggiore facilità di lavaggio, questo modello di Inglesina è disponibile online a partire da 186,98€.

Pro: il tessuto antimacchia, la seduta ampia e l'ampiezza del vassoio lo rendono molto comodo sia per i bambini che per le mamme

Contro: non è semplicissimo da chiudere, è pensato per essere tenuto aperto e svolgere molte funzioni differenti

Seggiolone Kinderkraft FINI

Siamo arrivati alla fine del nostro confronto, e vogliamo chiudere in bellezza con un modello che unisce le funzionalità di un seggiolone classico con il design di un modello innovativo: la proposta di Kinderkraft è perfetta per chi ha un bancone, una penisola o un tavolo all'americana al posto del classico tavolo da cucina.

L'altezza del seggiolone è regolabile in due punti, e nel livello più basso raggiunge praticamente l'altezza di una normale sedia; il telaio è realizzato in legno, così come il poggiapiedi, mentre alcuni inserti e il vassoio sono fatti con materiali plastici.

La seduta è rivestita in ecopelle, ha un sistema di cinture di sicurezza a 5 punti e un separagambe; il vassoio è regolabile in 3 punti diversi per il massimo comfort del bambino, e lo schienale è fisso, quindi non è un modello adatto per la nanna oltre che per la pappa.

Unendo una funzionalità classica a un design contemporaneo, Kinderkraft propone un modello di compromesso tra seggiolone standard e sedia evolutiva; è in vendita online a partire da 107,88€.

Pro: sicuro, pratico, bello da vedere e a un prezzo molto inferiore rispetto ai modelli in legno visti in precedenza

Contro: lo schienale fisso impedisce la posizione nanna e lo rende utilizzabile solo per la pappa e per stare seduto

Come scegliere il seggiolone: guida all'acquisto

Il confronto tra 10 modelli di qualità delle migliori marche, più un modello super economico come quello di Ikea, ci ha permesso di farci già un'idea dei modelli disponibili sul mercato e delle caratteristiche da tenere d'occhio nella scelta del migliore seggiolone per le esigenze del nostro bambino.

Come promesso, ecco la guida all'acquisto in cui spiegheremo passo passo le caratteristiche tecniche indispensabili per ogni modello che si rispetti.

Tipologia: sediolone o sedia evolutiva?

Come abbiamo potuto vedere, mentre in passato esisteva un solo tipo di seggiolone attualmente sul mercato sono disponibili moltissimi modelli, che possiamo raggruppare in due tipologie:

  • Seggiolone vero e proprio: si caratterizza per un telaio a forma di X e una seduta avvolgente, può essere utilizzato fino al raggiungimento di un certo peso e poi non potrà essere riutilizzato se non da altri bambini piccoli. È realizzato principalmente in metallo, spesso con l'aggiunta di materiali plastici, e ha un costo medio.
  • Sedia evolutiva: si caratterizza per una forma più simile a quella di una sedia vera e propria, e in realtà è proprio una sedia, perchè può sostenere un peso di oltre cento chili e sarà utilizzata dal bambino e dai familiari praticamente per tutta la vita. È realizzata in legno e ha delle caratteristiche che la rendono un oggetto di design, non ultimo un costo più alto.

Oltre al seggiolone e alla sedia evolutiva, ci sono poi i rialzi per le sedie, ovvero delle tipologie di seggiolone portatile che si agganciano a una normale sedia e si utilizzano solitamente quando si va in viaggio o nel caso di bambini più grandi di un anno.

Un'ulteriore categoria è quella rappresentata dai sedioloni da tavolo, ovvero delle sedute imbottite che si agganciano direttamente al tavolo e si mantengono in equilibrio sfruttando una serie di pesi e contrappesi, tra cui ovviamente anche il peso del bambino.

Nella scelta della migliore tipologia di seggiolone bisognerà tenere conto di una serie di fattori: da un lato la comodità del modello, dall'altro il prezzo, dall'altro ancora il tipo di tavolo a cui va accostato il seggiolone. Se si ha un tavolo all'americana, una penisola o un bancone rialzato sarà preferibile un modello classico, perchè in media più alto rispetto alle sedie evolutive.

Rispetto ai rialzi per le sedie e ai sedioloni da tavolo, i seggioloni standard e le sedie evolutive garantiscono maggiore sicurezza e soprattutto permettono al bambino di restarvi all'interno anche durante i momenti di gioco, dando la possibilità ai genitori di dedicarsi alle faccende domestiche con la tranquillità della massima sicurezza.

Telaio: in plastica, legno o metallo?

Lo abbiamo detto all'inizio di questa guida, perchè si tratta davvero di una caratteristica fondamentale: parliamo del telaio, ovvero della struttura del seggiolone che sorregge la seduta e il peso del bambino.

Il telaio può essere realizzato in diversi materiali, tra cui la plastica, il metallo e il legno. Plastica e metallo sono più tipici nel caso dei seggioloni classici, mentre il legno è tipico di quasi tutte le sedie evolutive disponibili sul mercato.

Non è tanto il materiale, comunque, a garantire la robustezza, quanto lo spessore del telaio, la presenza di rinforzi in più materiali e l'appoggio a terra di tutta la struttura. In questo la presenza di piedini anche in gomma può aiutare.

Il telaio migliore è in ogni caso quello che riesce a coniugare robustezza e leggerezza: questo soprattutto nel caso in cui si voglia ripiegare il seggiolone su se stesso una volta terminata la pappa, piuttosto che tenerlo aperto tutto il giorno e posizionarlo stabilmente in cucina.

Ruote

Abbiamo visto nel confronto tra diversi modelli di seggiolone che molti hanno le ruote: quasi tutti i modelli con ruote ne hanno solo due, nella stragrande maggioranza posteriori, ma ci sono anche modelli che montano le ruote davanti.

La presenza delle ruote è utile per trasportare il seggiolino da una stanza all'altra della casa anche con il bambino seduto sopra di esso, ma per garantire la massima sicurezza è bene che le ruote dispongano di un sistema frenante che permetta di bloccare il seggiolone, evitando così che esso possa muoversi a causa dei movimenti del bambino.

Altezza

Alcuni dei modelli che abbiamo messo a confronto offrivano la possibilità di regolare l'altezza della seduta, abbassandola man mano che il bambino cresce; si tratta di una caratteristica interessante, perchè permette di allungare il ciclo di vita del seggiolone e utilizzarlo anche quando il bambino diventa più grande.

Certo, al raggiungimento di una certa età sarebbe possibile anche utilizzare una normalissima sedia, ma siamo certe che il bambino si sarà affezionato al suo seggiolone, e dargli la possibilità di utilizzarlo anche da più grande è certamente una cosa che gli sarà molto gradita.

Seduta

Se il telaio e le ruote sono delle caratteristiche tecniche che interessano soprattutto i genitori, le caratteristiche della seduta riguardano in prima persona il bambino, che deve innanzitutto stare comodo all'interno del seggiolone per far sì che sedervisi all'interno diventi un piacere e non una guerra da ripetere tutti i giorni alle ore dei pasti.

Il discorso che si fa per la seduta del seggiolone è identico a quello relativo al passeggino: bisogna acquistare un modello con una seduta più grande rispetto a quanto possa effettivamente servire al momento dell'acquisto. Questo perchè i bambini crescono davvero a vista d'occhio, ed è un peccato affrontare una spesa consistente per un oggetto che nel giro di sei mesi può diventare troppo piccolo.

È decisamente meglio, invece, acquistare un seggiolone standard e un riduttore per neonati, disponibile in diverse tipologie e come accessorio optional di molti modelli visti nel nostro confronto.

Oltre che ampia, la seduta deve essere imbottita: è importante che i materiali siano traspiranti, ma allo stesso tempo è difficile unire questa caratteristica alla facilità di lavaggio, molto più semplice con i tessuti impermeabili.

Sul mercato non ci sono molti seggioloni imbottiti con materiali non plastici o in ecopelle: nei mesi più caldi sarà bene posizionare un telo di cotone o di lino sulla seduta, in modo tale da evitare che il bambino si appiccichi o sudi troppo.

Reclinabilità

Ciò che distingue un seggiolone solo per la pappa da uno utilizzabile anche per la nanna è la reclinabilità dello schienale. Si tratta di una caratteristica chiaramente fondamentale nei passeggini, ma importante anche nel caso dei seggioloni.

Un modello con lo schienale reclinabile è sicuramente più versatile e permetterà al bambino di rimanere per più tempo all'interno del seggiolone; un modello con schienale fisso sarà invece da utilizzare per meno tempo, al fine di evitare che il bambino resti nella stessa posizione troppo a lungo.

Non è necessario che lo schienale si reclini fino a raggiungere la posizione nanna, soprattutto se il bambino è già abituato a dormire nella sua culla o all'interno del passeggino; se però vorrà fare un piccolo riposino, sarà importante poter inclinare almeno un po' lo schienale per evitare di doverlo subito spostare dal seggiolone al passeggino o alla culla.

Sicurezza

La robustezza e solidità del telaio è legata a doppio filo alla caratteristica più importante di tutti gli oggetti per la prima infanzia, ovvero l'assoluta sicurezza. Quando i bambini crescono e imparano a camminare, hanno una voglia immensa di scoprire il mondo, ma allo stesso tempo non conoscono ancora il senso del pericolo.

Se un bambino è vivace, non capiterà poi di rado che provi a buttarsi giù dal seggiolone o ad arrampicarcisi: è quindi necessario che tutto il seggiolone sia robusto e stabile, ma soprattutto che i sistemi di sicurezza come cinture e separagambe siano efficaci.

Come sappiamo già, è sempre da preferirsi la cintura a cinque punti piuttosto che quella a tre punti: ovviamente il bambino non deve essere costretto dalle cinture, ma esse devono essere allacciate ben strette e soprattutto sempre, anche se il bambino deve stare sul seggiolone giusto per il tempo della pappa.

Facilità di lavaggio

Una caratteristica strettamente pratica, ma da tenere in conto anche per quanto riguarda l'igiene, è la facilità e rapidità di lavaggio del seggiolone, soprattutto per quanto riguarda la seduta e il vassoio. La conoscenza e l'apprendimento dei diversi cibi passa inevitabilmente attraverso il tatto: i bambini mettono le mani nel piatto, fanno cadere il cibo, si sporcano e sporcano tutto.

Sarà quindi necessario che il seggiolone sia facile e veloce da pulire, offrendo ad esempio la possibilità di mettere il vassoio in lavastoviglie o di passare un panno umido sul rivestimento della seduta: è per questo che, spesso, si scelgono modelli con sedute impermeabili, in modo da pulirle più velocemente.

Se invece preferisci un rivestimento traspirante e magari realizzato con tessuto naturale, accertati che esso sia sfoderabile e lavabile in lavatrice, in modo da velocizzare e facilitare le operazioni di pulizia.

Dove acquistare il seggiolone per la pappa

Il seggiolone per bambini è uno strumento davvero necessario, indispensabile per il momento della pappa e utilizzabile anche per il gioco e per la nanna.

Se sei arrivata fin qui, adesso sai davvero tutto quello che c'è da sapere per scegliere il miglior modello di seggiolone per le tue esigenze e quelle del tuo bambino; puoi acquistarlo nei negozi specializzati per la prima infanzia o in rete.

Su Amazon, in particolare, potrai avere accesso a un catalogo illimitato di seggioloni, leggere le recensioni di chi li ha già acquistati e usufruire del miglior servizio clienti di sempre in caso di problemi o difficoltà.