Kayleigh Wadhams è un donna di 26 anni, viene da Birmingham e non potrà mai più avere figli dopo che, a causa di un cancro al seno, è stata costretta a sottoporsi ad un intervento di isterectomia. Era più di un anno che Kayleigh aveva strani dolori e che non riusciva a rimanere incinta, nonostante ci continuasse in continuazione con il suo partner. Aveva riconosciuto i sintomi del cancro, ma i medici lei avevano confusi con quelli della sindrome dell'ovaio policistico. Le avevano detto che era troppo giovane per per una malattia tanto grave, che si solito colpisce le donne dopo i 50 anni o che hanno superato la menopausa. "Nessuno mi ha ascoltato mi dicevano che erano delle normali emorragie", ha dichiarato la donna.

Dopo essersi sottoposta a vari test e ad una risonanza magnetica, i suoi dubbi sono stati confermati, si trattava di un cancro, ma era ormai troppo tardi per procedere con delle cure meno invasive. “Ero devastata quando me l’hanno detto. Sapevo che cera qualcosa che non andava già da tempo. Non c’è stata la possibilità di salvare le mie uova”, ha spiegato la 26enne. Oggi, Kayleigh è praticamente andata in menopausa precoce e, se non fosse intervenuta in tempo sulla malattia, probabilmente avrebbe perso la vita.

Non potrà mai più realizzare il suo sogno di diventare mamma e la cosa la rende tristissima. Il suo obiettivo ora è mettere in guardia tutte le giovani donne e far capire che il cancro può colpire a qualsiasi età. E’ importante dunque riconoscere i sintomi e prevenire che la situazione si aggravi, prima che diventi troppo tardi per intervenire.