Alberta Ferretti abbraccia l’ambiente. Dopo il successo della collezione Love Me, lanciata lo scorso 2019, la stilista italiana torna nei negozi con Love Me Starlight, la nuova capsule pensata per rispettare il nostro Pianeta. Materie prime di origine naturale e fibre riciclate, sono queste le soluzioni innovative sperimentate dal team Ferretti per andare incontro a una moda sempre più sostenibile. A differenza della serie dello scorso anno, che si componeva di maglioni, t-shirt, pantaloni e gonne con messaggi dedicati proprio all’ambiente, quella di quest’anno è nei dettagli che nasconde l’eco-sostenibilità.

La capsule si ispira ai 12 segni dello zodiaco, ciascuno disponibile in due versioni: una maglia in cachemire riciclato, nei colori vivaci in pieno stile Ferretti e arricchita da un intarsio multicolor, e una versione pensata per la sera in jersey biologico con gemme in vetro sostenibile, applicate lungo il contorno del disegno. Ciascun capo è stato realizzato artigianalmente e nel rispetto dei parametri di certificazione Oeko-Tex Standard 100, un sistema di controllo per le materie prime. Le fibre utilizzate, inoltre, sono state selezionate per il loro basso impatto sull’ambiente.

In vendita da febbraio sull’e-store ufficiale albertaferretti.com, nelle boutique monomarca e in alcuni rivenditori selezionati, la capsule fa parte di un progetto più ampio, cominciato già nel 2011, quando Alberta Ferretti presentò la sua prima collezione sostenibile, in collaborazione con l’attrice inglese Emma Watson. Due abiti, una camicia, una maxigonna e shorts di denim con pizzo facevano parte di Pure Threads by Emma Watson Alberta Ferretti e anticipavano di molti anni un trend che sarebbe stato seguito da molti stilisti. Del resto, oggi, l’esigenza di tutelare le risorse che l’ambiente ci offre è diventata sempre più forte e fare moda responsabilmente significa anche questo: incoraggiare i consumatori ad acquistare in maniera più consapevole.