Promossi e bocciati nella notte delle stelle, la 65esima edizione degli Emmy Awards, ovvero gli Oscar delle serie tv americane. E' stato un successo per quei prodotti che si erano già consolidati nel tempo, come "Breaking Bad" e "Modern Family", ma è stata anche l'occasione per nuove leve di mettersi in luce. Anche in questa fantastica notte, i look delle attrici protagoniste delle "series" americane la fanno da padrone e se in alcuni casi la loro scelta ha incontrato un plebiscito di consensi, alcune preferenze sull'abito da indossare ha letteralmente inorridito tutti.

Bene Anna Gunn, malissimo Heidi Klum. Era la sua notte, non poteva non presentarsi degnamente la bella Anna Gunn, interprete del ruolo di Skyler White in "Breaking Bad": un elegante abito rosa con un corpetto di pizzo nero per la Miglior Attrice non protagonista in un Drama. Male invece Heidi Klum, forse il peggior look della serata, scegliendo un abito che anziché donarle naturalezza, la irrigidisce davvero troppo. Claire Danes, invece, trionfa con il suo personaggio in "Homeland", ma riguardo alla scelta dell'abito, c'è da poco da festeggiare.

Bocciata Michelle Dockery e la sua tendenza a recitare il ruolo di una fasulla Biancaneve "in rosso", così come non va meglio a Linda Cardellini, fasciata in un sontuoso abito lungo viola che non riesce minimamente a gestire. Promossa Sofia Vergara, ammirevole in un abito rosso che le calza a pennello, donandole una scollatura naturale e irresistibile, così come Zooey Deschanel , gran classe e colori pastello sul red carpet.