E' ormai risaputo che il cibo spazzatura ha degli effetti terribili sia sulla linea che sulla salute ma in pochi avrebbero mai pensato che avrebbe aumentato il rischio di morte prematura. E' proprio quanto dimostrato da un recente studio francese, secondo il quale mangiare alcuni alimenti avrebbe gli stessi effetti di cattive abitudini come il fumo o il non praticare attività fisica: ecco quali sono i prodotti da non consumare.

I cibi da eliminare dalla propria dieta

Secondo uno studio condotto presso l'università di Parigi e pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine, mangiare cibi malsani e ultra-processati può abbreviare la vita. In particolare sono stati tenuti sotto controllo per un periodo di 7 anni 44.000 cittadini francesi ultra 45enni e i risultati sono stati chiari: il consumo di alimenti lavorati o industriali aumentava il rischio di andare incontro a morte prematura del 14%. Bevande gassate, snack confezionati, caramelle, gelati, biscotti, estratti di carne, hamburger, hot dog, bastoncini di pesce, sono solo alcuni dei prodotti che dovrebbero essere eliminati dalla propria dieta. Il motivo? Contengono elevate quantità di additivi, olii idrogenati, coloranti, grassi,  sostanze chimiche, tutte associate all'insorgere di svariate malattie gravi. "Questi cibi sono consumati principalmente come snack, dessert, o cibi pronti da mangiare o da scaldare e il loro consumo è ampiamente aumentato rispetto alle passate decadi”, ha spiegato Laure Schnabel, una delle autrici dello studio, consapevole del fatto che spesso si ha poco tempo da dedicare alla cucina e su punta dunque su qualcosa di già pronto. Mangiare cibi ultra-processati potrebbe però avere gli stessi effetti di altre abitudine malsane come fumare e non praticare attività fisica. Per evitare tutto questo è necessario rivedere il proprio regime alimentare, leggere l'etichetta e optare per dei prodotti naturali.