Yulianna Yussef è una ragazza di 25 anni, viene Varsavia, in Polonia, e fin dalla nascita ha una grossa voglia che le copre gran parte della schiena. In quel punto del corpo ha la pelle scura, proprio come se fosse ricoperta da un enorme neo, e la cosa le ha provocato non pochi disagi. Fino a quando aveva 8 anni ha vissuto in modo sereno, poi, quando è entrata nell'adolescenza, le cose sono cambiate ed è stata presa di mira dai bulli della scuola.

La offendevano, la chiamavano "Mucca sporca", "Dalmata", e addirittura la evitavano per paura di essere contagiati, escludendola da tutti i loro giochi. Ad averla lasciata sotto shock è stata un'esperienza in particolare, aveva 15 anni quando era andata in spiaggia con un'amica e una donna anziana ha cominciato a darle dei consigli per eliminare quella macchia, credendo che si trattasse di una verruca. La cosa l'ha imbarazzata così tanto che per il resto dell'estate non è più uscita di casa di giorno, preferendo rimanere al buio senza che nessuno potesse vederla alla luce del sole.

"La gente pensava che fossi contagiosa, ero così stanca di nascondermi, di avere paura delle persone e delle loro reazioni che ho cominciato ad avere compassione per me stessa", ha spiegato la ragazza, facendo riferimento al periodo più brutto della sua vita. Rendendosi conto del fatto che chi la criticava non sapeva cosa fossero le voglie, ha deciso di aprire un profilo Instagram per documentare tutto quello che ha dovuto subire nella vita. Ora non si nasconde più, ha imparato ad amarsi così com'è, tanto da sentirsi incredibilmente sexy nella sua pelle. Il suo sogno? Diventare un punto di riferimento per tutti quelli che come lei sono stati vittime di bullismo.