Prima che arrivassero smartphone, tablet e videogiochi super tecnologici, i bambini crescevano con i cartoni animati. Tutti quelli che sono nati tra gli anni Ottanta e i primi anni Novanta sanno bene cosa significa passare interi pomeriggi davanti alla tv, aspettando di vedere il proprio eroe preferito. "C'era una volta Pollon", "Magica Emy", "Occhi di gatto", ecco quali sono i cartoni che hanno fatto impazzire i bambini di quella generazione.

1. C’era una volta Pollon – Chi non ricorda Pollon, la figlia di Zeus che sognava di diventare una dea? Imparare la mitologia greca con lei era semplicissimo, tutti i bambini cresciuti negli anni Ottanta avranno ritrovato i personaggi del cartone nei libri di mitologia.

2. I puffi – I puffi hanno fatto la storia degli anni Ottanta. I piccoli uomini blu si ritrovavano a combattere contro Gargamella, dimostrando che gli uomini, a volte, sanno essere davvero cattivi.

3. Hello Spank – Il cartone raccontava della dolce amicizia venutasi a creare tra Aika e Spank, un cane fuori dal comune, molto più “umano” di alcuni uomini in circolazione. Spank si prendeva cura della ragazza, la coccolava e addirittura la sostituiva a scuola quando era ammalata: lui sé che ha dimostrato cosa significa essere veri amici.

4. Kiss me Licia – Quale bambino nato negli anni Ottanta non ricorda il cartone Kiss me Licia? La ragazza era innamorata di Satoni, il capellone della band dei Beehive, ma le cose sono cambiate quando ha incontrato Andrea. Il bimbo le ha fatto conoscere Mirko, il leader del gruppo musicale dai capelli gialli e rossi, e presto Licia perde la testa per lui. Questo cartone ha fatto sognare milioni di ragazzine.

5. L’incantevole Creamy – Creamy era la bambina che si trasformava in una superstar televisiva con una bacchetta, era così bella e perfetta che tutti si innamoravano di lei. Ogni ragazzina cresciuta negli anni Ottanta ha sognato di poter diventare una celebrity in modo tanto semplice.

6. Magica Emy – Mei era la ragazza che poteva trasformarsi nella famosa prestigiatrice Emy grazie a un braccialetto. Dopo un anno, ha dovuto scegliere se mantenere i poteri o se raggiungere la celebrità con le sue forze. Naturalmente, ha scelto la seconda, così da dare un insegnamento morale a tutte le bambine che la seguivano.

7. Mila e Shiro – Mila Hazuki era la celebre pallavolista che ha fatto sognare a tutte di debuttare nel mondo della pallavolo. Il suo carattere solare e le sue avventure amorose esilaranti hanno intrattenuto per anni bambini e bambine cresciuti negli anni Ottanta.

8. Occhi di gatto – Ancora oggi le ragazze che sono cresciute guardando “Occhi di gatto” desidererebbero avere la sensualità e la bellezza delle tre “ladre” che rubavano le opere d’arte del padre scomparso. Hanno dimostrato di essere la versione giapponese di Wonder Woman.

9. Pollyanna – A guardarlo oggi, “Pollyanna” era un cartone tristissimo. La protagonista era orfana di madre e, quando ha perso anche suo padre, è stata condotta dalla arcigna zia Polly Harrington. Solo alla fine, però, quest’ultima si affeziona alla bambina.