Ci sono alcune verità sulla vagina che nessuno avrebbe mai immaginato. In particolare, in pochi sanno che riesce a pulirsi da sola e che, a meno che non ci si rotoli nel fango e nella polvere, rimane sempre “ordinata” anche senza il nostro intervento. E’ infatti molto più pulita rispetto ad altre parti del corpo e la si dovrebbe lavare solo con acqua e sapone. Ecco una serie di verità sbagliate sulla pulizia della vagina.

1. I profumi migliorano l’odore della vagina – Questa verità è assolutamente sbagliata. Profumi, gel, antisettici e creme possono infatti avere un effetto indesiderato o addirittura opposto poiché alterano il ph e i livelli batterici delle parti intime. Causano dunque irritazioni che potrebbero essere anche molto fastidiose. La vagina ha il suo odore naturale e non dovrebbe essere alterato.

2. La vagina viene lavata bene solo con la doccia – Non sempre le docce hanno un effetto benefico sul corpo. A dispetto di quanto pensiamo, alla vagina il più delle volte basta essere lavata solo con acqua. Con la doccia infatti si elimina dal suo interno qualsiasi cosa, anche i batteri sani, che ci proteggono dalle infezioni ed anche dalle malattie sessualmente trasmissibili.

3. Si devono usare deodoranti – Non stiamo parlando di ascelle, ma di vagina, dunque è inutile utilizzare dei deodoranti. Lo stesso vale per le salviettine profumate: non devono essere usate in maniera eccessiva poiché i prodotti profumati rovinano l’equilibrio della flora vaginale.

4. L’acqua calda pulisce meglio la vagina – Questa affermazione è assolutamente falsa, i batteri e i lieviti indesiderati, come la candida, proliferano ancora di più con il caldo poiché aumenta il flusso sanguigno. La conseguenza? Si sentirà ancora più prurito.

5. Bisogna pulire l’interno della vagina – La vagina si “auto-pulisce” con le secrezioni naturali. Di conseguenza non bisogna utilizzare prodotti particolari, ma basta acqua e sapone per curare la propria igiene intima. Inoltre, non dovrebbe essere lavata troppo spesso poiché è una zona molto sensibile e si potrebbero avere degli effetti indesiderati sulla propria flora batterica. Le uniche eccezioni si fanno durante il ciclo e dopo l’allenamento fisico.