Sono ormai passati 40 anni da quando Hello Kitty è nata a Tokyo nel lontano 1974, l'icona pop ha dunque superato gli anta anche se sembra sempre una "giovincella". A disegnare per la prima volta il volto della dolce gattina più amata al mondo fu Yuko Shimizu. Il successo mondiale è arrivato quando Hello Kitty sbarcò negli Stati Uniti, due anni dopo la nascita, dove gli occhioni teneri e il fiocchetto rosso del cartoon riuscirono a conquistare il grande pubblico. Nel 1987 la gattina comparve anche sul piccolo schermo, prima con diverse apparizioni in alcuni cartoon, poi con una serie a lei dedicata, dal titolo "Hello Kitty's Furry Tale Theatre", ancora inedita in Italia. Il personaggio è divenuto una vera e propria icona negli anni '90 periodo in cui c'è stato un vero e proprio boom del merchandising dedicato alla gattina.

Da quando Hello Kitty è nata sono stati prodotti milioni di gadget di ogni tipo a lei dedicati: si va dai semplici pupazzi agli oggetti più strani ed ,come stoviglie elettrodomestici, poltrone ed accessori per la casa. Sono state lanciate sul mercato automobili brandizzate Hello Kitty, cellulari e strumenti musicali. Non è tutto. La "Kitty Fever" non si è fermata al merchandising, ci sono aziende che hanno prodotto cibi con il volto della gattina, sono state aperte catene di ristoranti, alberghi a tema e persino una clinica pediatrica. Nel corso degli anni è cresciuto anche il numero di fan che vanno letteralmente in visibilio e che collezionano ogni tipo di gadget, ci sono persino coloro che hanno tatuato sulla pelle il volto della gatta e chi ha celebrato il proprio matrimonio in sua compagnia.