Immancabili in ogni casa e alleati fidati per tenere tutto in ordine, i cesti per la biancheria fungono da contenitore dove riporre la biancheria sporca in attesa del lavaggio. Che si scelga di posizionarli in bagno o nella stanza lavanderia, non sono solo funzionali, ma contribuiscono ad arredare l'ambiente a cui sono destinati. In commercio esistono ceste portabiancheria realizzate in materiali differenti, da quelle in plastica a quelle in tessuto, fino alle più apprezzate in vimini. Ciò che conta, quando le scegliamo, è prendere in considerazione lo spazio che abbiamo a disposizione e la grandezza della cesta, sulla base del numero dei componenti della famiglia. Infine non dobbiamo dimenticare di guardare anche alla comodità dei contenitori, da quelli con rotelle, più facili da spostare, ai modelli più leggeri dotati di maniglie. Ecco i 10 migliori cesti per la biancheria da poter acquistare.

I migliori cesti per la biancheria

I prodotti inseriti in questa lista sono stati presi in considerazione sulla base delle recensioni degli utenti che li hanno acquistati, del rapporto qualità/prezzo e della loro funzionalità.

1. Lumaland cesto per il bucato in Bamboo

Il cesto per il bucato di Lumaland è realizzato in bambù e tela da lavanderia. È dotato di due scomparti differenti e di un carrello con rotaie, che permette con facilità di recuperare i vestiti al loro interno. Al di sopra vi è un pratico ripiano che può essere utilizzato come mobiletto in bagno, su cui poggiare asciugamani o prodotti della propria beauty routine. Il montaggio è semplice e tutto l'occorrente necessario, tra viti e bulloni, è incluso nella confezione.

Pro: I due sacchetti consentono di suddividere i bianchi dai colorati.

Contro: Leggermente più voluminoso di altri prodotti simili.

2. Cesto portabiancheria Relaxdays

Il cesto portabiancheria Relaxdays è in bambù, un materiale resistente all'umidità che lo rende adatto al bagno e alla cantina. Ha un rivestimento interno in tessuto, che può essere estratto con facilità dal cesto cilindrico e permette di avere tutti gli abiti a portata di mano. Ha pratici manici, che ne agevolano gli spostamenti, sia lateralmente che sul coperchio. Sul fondo vi sono dei fori per il passaggio dell'aria, che evitano la formazione di muffa.

Pro: È compatto e non occupa molto spazio.

Contro: Non consente la separazione tra capi scuri e capi chiari.

3. Cesto portabiancheria Songmics

Il cesto portabiancheria Songmics ha una struttura in ferro, stabile e antiruggine, rivestita con rattan sintetico intrecciato, un materiale resistente all'acqua e ideale anche per i bagni più umidi. Ha una forma rettangolare con un divisore interno che permette la separazione dei capi. È dotato anche di un coperchio e di quattro piedini in gel di silice, che lo sollevano dal pavimento. Il tessuto interno può essere sganciato e portato con facilità accanto alla lavatrice.

Pro: Può essere utilizzato anche come pratico cesto portagiochi.

Contro: Leggermente più costoso di altri prodotti simili.

4. Carrello raccogli biancheria

Il carrello raccogli biancheria di Amazon Basics è pratico e funzionale, grazie alle quattro rotelle bloccabili di cui è dotato, che consentono di spostarlo con facilità, e ai tre sacchi removibili in policotone. Pensati per lo smistamento della biancheria e in particolar modo per suddividere capi bianchi, scuri e colorati, i sacchi sono dotati di comodi maniglioni in metallo e sono lavabili in lavatrice. Il telaio del carrello è realizzato in acciaio cromato antiruggine.

Pro: I tre sacchi possono essere rimossi singolarmente e portati, in tutta comodità, accanto alla lavatrice.

Contro: Necessita di essere montato.

5. Cesto con ruote Wowlive

Il cesto con ruote di Wowlive si adatta anche agli spazi più piccoli, grazie alle sue dimensioni contenute. Le quattro ruote, insieme ai due manici laterali, ne rendono più agevole il trasporto. Il tessuto a doppia intensità è resistente e impermeabile, mentre la struttura è dotata di bacchette in ferro removibili, in grado di renderlo più stabile. Inoltre ha una pratica rete che ne consente la chiusura, per nascondere il bucato decisamente antiestetico.

Pro: Può essere facilmente piegato e riposto, se non viene utilizzato.

Contro: È meno capiente di altri cesti portabiancheria.

6. Portabiancheria Stefanplast

Il portabiancheria Stefanplast è in rattan con finitura in midollino. Il materiale lo rende resistente e adatto agli ambienti più umidi. Ha due fori laterali che possono essere utilizzati per spostarlo con maggiore facilità, mentre il pannello posteriore è dotato di piccoli perforazioni destinate al passaggio dell'aria: in questo modo si eviterà la formazione di muffa e cattivi odori. Inoltre presenta un pratico coperchio che consente di nascondere alla vista la biancheria depositata al suo interno.

Pro: Ha un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Contro: Non consente una suddivisione della biancheria.

7. Cesto in vimini Dvier

Il cesto Dvier è in vimini verniciato di bianco. Ha una forma cilindrica, è capiente, ma contenuto nelle dimensioni. Al suo interno ha un rivestimento in cotone azzurro, estraibile e lavabile, con una delicata fantasia a pois. Il sacco, legato con due fiocchetti, può essere tolto con facilità e portato accanto alla lavatrice, per agevolarci nel lavoro. È dotato anche di un pratico coperchio che ne consente la chiusura.

Pro: Oltre a essere funzionale, regalerà un tocco delicato al nostro bagno.

Contro: Non ha maniglie laterali che consentano di spostarlo con maggiore facilità.

8. Cesto impermeabile Lifewit

Il cesto impermeabile Lifewit è in cotone terylene con un rivestimento impermeabile PEVA, che non solo lo rende facile da pulire, ma evita che gli abiti riposti si inumidiscano. Ha una capacità extra-large, adatto alle famiglie più numerose. I due manici laterali con cuciture rinforzate ne consentono un più facile trasporto, mentre il telaio di ferro che ne sostiene la struttura, ne garantisce la resistenza.

Pro: È pieghevole e multifunzione: può, infatti, essere utilizzato anche per contenere libri e giocattoli.

Contro: Non è dotati di coperchio.

9. Portabiancheria Kis

Il portabiancheria Kis, realizzato in plastica, è un pratico cesto pensato per la zona lavanderia o per il bagno. Resistente ad acqua, umidità e graffi, è capiente, non ha spigoli, ma presenta fori laterali progettati per assicurare il passaggio dell'aria ed evitare così possibili cattivi odori. È leggero da sollevare e ha un comodo coperchio incorporato con cui poter nascondere i vestiti riposti all'interno.

Pro: Ottimo rapporto qualità/prezzo.

Contro: Non è dotato di rotelle.

10. Cesto biancheria Lomos

Il cesto per la biancheria firmato Lomos è in tessuto Oxford, pratico e robusto. Ha una struttura dotata di anello di alluminio e quattro aste estraibili, che permettono di montarlo e smontarlo con facilità. Ha una chiusura con cordoncino, è leggero e si adatta bene a tutti gli spazi, trasformandosi in un vero e proprio oggetto di arredamento. Nonostante le sue dimensioni non ingombranti, ha una notevole capacità, che lo rende ideale anche per le famiglie più numerose.

Pro: Maneggevole e pratico, può essere portato anche in viaggio.

Contro: Non permette la separazione della biancheria in capi chiari e capi scuri.

Come scegliere il cesto portabiancheria

Per scegliere il cesto portabiancheria più comodo per noi, dobbiamo valutare alcuni fattori, quali la tipologia, i materiali di cui è composto, le dimensioni, il rivestimento interno e la praticità.

Tipologia

Bisogna partire dalla tipologia per poter individuare il cesto più comodo e che meglio si adatti all'ambiente.

  • Il tradizionale cestino è più adatto alla stanza lavanderia. Generalmente è dotato di coperchio, manici e tessuto interno estraibile.
  • Il sacco in tessuto è pensato per i bagni più angusti, dove lo spazio a disposizione è poco. È pieghevole e compatto.
  • Il carrello è l'ideale per gli ambienti più spaziosi. In molti casi consente la separazione degli indumenti in capi chiari e capi scuri se ha due sacchi diversi, o in bianchi, neri e colorati se ne ha tre.
  • In alternativa si possono scegliere piccole cassapanche che, oltre a dare ordine e contenere i nostri panni sporchi, possono trasformarsi in dei veri e propri divanetti.

Materiali

Il materiale è tra i primi aspetti che dobbiamo valutare, quando andiamo a scegliere il nostro cesto portabiancheria. Deve essere non solo resistente, ma anche impermeabile.

  • La plastica è tra i materiali più apprezzati, poiché è resistente e facile da pulire.
  • Il bambù oltre a essere resistente all'umidità, regalerà all'ambiente uno stile unico.
  • Il vimini, molto apprezzato per la sua eleganza senza tempo, a lungo andare può ammuffire ed è preferibile riporlo in ambienti poco umidi.
  • Il tessuto è la scelta migliore nel caso di spazi piccoli, poiché si piega e si ripone con facilità. In questo caso è consigliabile orientarci verso prodotti impermeabili, in grado di tenere all'asciutto i nostri vestiti.
  • L'acciaio, per quanto sia più costoso, è resistente e non va incontro alla formazione di muffa o ruggine.

Dimensioni

Per trovare il cesto per biancheria che meglio si adatti alla nostra casa, dobbiamo valutare lo spazio a nostra disposizione. Se abbiamo un'ampia stanza lavanderia, possiamo optare per portabiancheria più capienti, che ci permettano ad esempio una suddivisione dei capi in chiari e scuri. In alternativa possiamo scegliere cesti in tessuto, pieghevoli e riponibili, che si estendono in altezza, più che in larghezza. Dovremo rinunciare ad avere sacchi diversi per la separazione di indumenti, ma avremo comunque una soluzione pratica e funzionale.

Rivestimento interno

Molti cesti portabiancheria sono dotati di rivestimenti interni in tessuto, spesso impermeabile e pensati per agevolarci in fase di lavaggio. Possono essere rimossi con facilità e ci permettono di portare tutti i vestiti sporchi accanto alla lavatrice. Nel caso del vimini o del bambù, inoltre, i sacchi in tessuto assicurano una maggiore protezione dei capi dalle schegge che i materiali in questione possono presentare.

Praticità

Se c'è una cosa a cui non dobbiamo dimenticare di guardare in fase di acquisto, quella è la praticità. I cesti portabiancheria devono essere comodi e soprattutto funzionali.

  • Le rotelle ci consentono di spostarlo con maggiore facilità.
  • I manici ci permettono di sollevarlo e portarlo con noi accanto alla lavatrice. Sono utili soprattutto in mancanza di ruote.
  • Il coperchio è utile per coprire i vestiti riposti all'interno della cesta. Inoltre evita che i panni inumidiscano o abbiano cattivi odori.