Se la quarantena è già difficile per noi adulti, per i bambini è ancora più dura. Con l'arrivo della primavera e delle belle giornate, riuscire a trattenerli in casa diventa sempre più complicato. È anche vero, però, che in questi momenti impariamo a fare delle creatività e della fantasia le nostri armi vincenti e per riuscire a regalare loro i momenti di spensieratezza e gioia che meritano, non occorrono per forza grandi attrezzature. Ovviamente gli interessi e le passioni dei nostri figli cambiano a seconda dell'età ed è fondamentale capire quale sia l'attività più adatta per loro. Ecco allora alcune idee, da quelle più creative alle più dinamiche, che possiamo ripetere in casa con ciascuno di loro.

Giochi da fare con i bambini dai 2 ai 4 anni

I bambini più piccoli che hanno da poco imparato a camminare, non vedono l'ora di scoprire il mondo che li circonda e la loro attività preferita è proprio quella di toccare qualsiasi superficie incontrino. Trattenerli in casa è abbastanza difficile, più che altro perché non bisogna perderli mai di vista. Esistono, però, tante attività con cui possono divertirsi anche senza uscire.

Il bowling casalingo

Se lanciare oggetti e colpirli è il loro passatempo preferito, una soluzione fai da te si può trovare: il bowling casalingo. Tutto ciò che occorre fare, nel caso non si posseggano dei birilli per bambini, è utilizzare delle bottiglie di succo o di latte, rigorosamente in plastica, e utilizzare una pallina da tennis. Il divertimento è assicurato.

Colorare che passione

Dai 2 ai 4 anni è anche l'età in cui i bambini scoprono il piacere di disegnare e di colorare. Quale attività migliore da poter fare in casa esiste se non utilizzare tempere e pennarelli? Con l'arrivo della Pasqua e con le scuole chiuse, si potrebbe pensare di realizzare delle simpatiche uova, su carta o cartoncino, da far colorare loro e poi appendere per tutta la casa.

Alla scoperta delle forme e dei suoni

Per i bambini che stanno scoprendo gli oggetti un bel passatempo può essere giocare con impilatori e secchielli cercaforme. In questo modo, oltre a farli divertire e sorridere, sarà possibile insegnare loro nomi, colori e forme. Un'alternativa valida sono i libri sonori, tanto amati dai più piccolo, con cui imparare canzoncine e versi degli animali.

Giochi da fare con i bambini da 5 a 7 anni

Sono questi gli anni in cui la curiosità e la scoperta sono all'ordine del giorno, tra domande e perché ripetuti all'infinito. Ci si chiede come funzionano le cose, perché il sole sorge, come nascono le piante e così via. Sono tanti i giochi educativi e scientifici che possono fare al caso loro, che sia creare una piccola serra a misura di bambino, imparare a fare la differenziata giocando o rispondendo alle domande con la tanto amata penna interattiva.

Una corda immaginaria

Per i più attivi, che proprio non ne vogliono sapere di sedersi al tavolo a colorare, una soluzione può essere il gioco della corda immaginaria. Basterà attaccare uno scotch colorato sul pavimento che fungerà da filo su cui far camminare il nostro bambino. Sarà una prova divertente per lui e per noi. Per renderlo più avvincente gli si potrà chiedere ad esempio di saltare su una gamba sola, di camminare a occhi chiusi o di grattarsi la testa.

Le costruzioni

Per chi, invece, non vede l'ora di creare e sperimentare, le costruzioni sono l'ideale: si può dar sfogo alla creatività, dando vita a oggetti fantastici e mondi incantati. Utilizzare i mattoncini insegnerà loro anche ad essere pazienti e precisi. La gioia dei loro occhi, quando poi la creazione verrà ultimata, sarà davvero impagabile.

Una scatola magica

Se le storie di principesse, principi, fate e draghi sputafuoco sono le loro preferite, si può pensare di creare un vero e proprio castello incantato, semplice da realizzare e sopratutto ecosostenibile. Tutto ciò che dovremo fare è raccogliere confezioni di pasta, barattoli, ma anche libri e scatole di cartone per creare una casetta su misura per i nostri bambini o perché no anche un aereo su cui poter viaggiare. La fantasia farà tutto il resto.

Giochi da fare con i bambini da 8 a 10 anni

Dopo l'età delle domande, arriva quella delle conquiste. I bambini dagli 8 ai 10 anni non vedono l'ora di mettersi alla prova e dimostrare le loro capacità. Cercano di capire come funzionano le cose, amano provarci e riprovarci fino a che non le imparano alla perfezione.

I puzzle

Tra le attività più amate ci sono sicuramente i puzzle, tra i 500 e i 1000 pezzi o anche di più. Che ritraggano personaggi del mondo dei cartoni animati o luoghi in giro per il mondo, poco importa: è sempre bello riuscire a trovare il pezzo giusto che combacia.

Indovina il sapore

Per chi ama la cucina e i suoi ingredienti e non ha paura dell'effetto sorpresa, si può giocare a indovinare, da bendati, che cosa si sta mangiando o bevendo. Pomodori, carote, banane, ma anche latte, succo, limone, tutto è ben accetto. La parte più divertente sarà vedere proprio le facce del nostro bambino, che potrà a sua volta divertirsi con noi e perché no, anche vendicarsi.

Giochi da tavolo

Sedersi al tavolo tutti insieme e giocare ai sempre attuali giochi da tavolo è tra le attività preferite di ciascun bambino. Che si tratti del Monopoli, dell'Allegro chirurgo o delle carte Uno il divertimento non potrà mancare e di sicuro la quarantena sembrerà meno lunga e noiosa.

Cucina che passione

Cucinare insieme è l'attività preferita da grandi e piccoli. Che abbiano 4 o 10 anni, osservare la propria mamma o il proprio papà impegnati ai fornelli è sempre bello. Basterà dare loro un grembiule e anche un cappello da chef e assegnare un compito preciso, che sia stendere la farina, passare i vari ingredienti o girare con mestoli e cucchiai. Tutto è più bello se fatto insieme.