Cheap Monday è il marchio svedese appartenente a H&M specializzato in denim che ha debuttato nel fashion system nel 2000, il cui nome è ispirato al fatto che inizialmente il suo primo negozio nella periferia di Stoccolma rimaneva aperto solo di domenica. Oggi arrivano delle brutte notizia per gli amanti dei suoi jeans: il colosso della moda svedese ha annunciato che chiuderà lo store londinese dell'azienda.

Cheap Monday chiude il negozio di Carnaby Street

H&M ha annunciato che dirà presto addio a Cheap Monday in Gran Bretagna, chiudendo i battenti dell'ultimo store rimasto aperto in Inghilterra, ovvero quello londinese al civico 39 di Carnaby Street. Chi non lo conoscesse deve sapere che si tratta del marchio di origine svedese specializzato in denim che è stato fondato nel 2000 da Örjan Andersson, in un primo momento era negozio d'abbigliamento di seconda mano, poi ha iniziato la sua avanzata retail nel 2009 partendo da Copenhagen. Solo un anno dopo è stato acquistato dal colosso della moda low-cost, raggiungendo un incredibile successo. “Quando abbiamo iniziato, nel 2004, il retail era molto diverso, e quello fisico la sola grande opportunità. La strategia, a quel tempo, era quella di aprire in diverse città. Ma oggi ci stiamo focalizzando sui nostri mercati principali e sui nostri partner wholesale più forti”, ha dichiarato una spokeperson di H&M, facendo riferimento alla chiusura del negozio a Londra. Oggi, Cheap Monday conta circa 1.800 negozi in oltre 35 Paesi ma non si esclude che la chiusura londinese sia solo la prima di una lunga serie.