H&M ammette: "Abbiamo utilizzato modelle troppo magre"

Ha sorpreso tutti il mea culpa del colosso svedese H&M. L'amministratore delegato Karl-Johan Pesson, in un'intervista al giornale Metro, ha ammesso che fino ad oggi il marchio ha utilizzato modelle eccessivamente magre e che l'azienda è intenzionata a cambiare rotta, proponendo dora in poi le immagini di donne più reali perchè "la responsabilità in questo campo è molto pesante".

Pesson nell'intervista afferma: "Ci sono molte modelle che sono troppo magre e sotto peso, anche se ce ne sono altre che sono magre al punto giusto, e continueremo a lavorare con quelle finché esse appariranno giovani e in salute". Continua dicendo di sperare che le sue dichiarazioni spingano altre case di moda a fare lo stesso, riducendo l'utilizzo di donne troppo magre e promuovendo un nuovo ideale di bellezza. Per fortuna quelle dell'A.d. di H&M non sono soltanto parole, ultimamente infatti è stata lanciata la campagna estiva in cui appare una modella curvy in costume. Nelle immagini realizzate per lanciare i nuovi costumi per l'estate 2013 appare in tutto il suo splendore Jennie Runk, modella americana dalle forme prosperose. Poco prima la stessa azienda aveva scelto Beyoncè come volto del brand, ovvero una star dalla bellezza genuina che senza dubbio non ha nulla a che fare con l'anoressia.