Helen Gration è una donna di 51 anni e, nonostante l'età avanzata, è incinta. Non è  la prima volta che affronta una gravidanza, aveva 35 anni quando si è sottoposta alla fecondazione in vitro che le ha permesso di avere due gemelli, Harvey ed Harrison. Già all'epoca era un tantino più grande rispetto alle altre mamme ma aveva preferito dare priorità alla carriera piuttosto che alla maternità, posticipandola di qualche anno. Oggi, dopo che i suoi bimbi sono ormai diventati adolescente, ha deciso di lanciarsi nuovamente in questa avventura, anche se non è stato semplice.

Ha dovuto combattere contro la menopausa, i giudizi della gente e il parere dei medici, tutto solo per realizzare il suo sogno di diventare mamma dopo i 50 anni. All'inizio gli specialisti non le davano speranze, i suoi ovociti erano stati definiti "troppo vecchi" ma lei non si è persa d'animo ed è volata a Cipro alla ricerca di una ovodonatrice, in Inghilterra questo processo è vietato alle donne di età avanzata. Così facendo, ha potuto ricorrere alla fecondazione in vitro con trasferimento dell'embrione, consapevole del fatto che comportava non pochi rischi sia per lei che per il feto.

Alla fine, però, è riuscita a realizzare il suo desiderio, rimanendo incinta al primo tentativo e superando il pericolo di aborto spontaneo. Ora è al quinto mese di gravidanza e il prossimo ottobre potrà abbracciare il piccolo che porta in grembo. In una lettera pubblicata sul Telegraph ha dichiarato:

Voglio che altre donne della mia generazione e della mia età sappiano che la maternità non si esaurisce a trent'anni. I nostri corpi sono molto più forti di quanto immaginiamo. E le nostre scelte dovrebbero essere più ampie. Spero di ispirare altre donne più grandi a non abbandonare l'idea di diventare mamme. Perché la scienza non dovrebbe aiutare le donne ad avere figli quando vogliono, proprio come succede agli uomini? Io sono la prova che tutto è possibile.

Insomma, Helen è stata capace di combattere i luoghi comuni e consiglia a tutte le donne della sua età di provarci. Ha dimostrato che la maternità non si esaurisce a 30 anni, il corpo femminile continua a essere forte anche dopo gli "anta" e se si desidera un figlio non bisogna arrendersi perché tutto è possibile.