Hamburger fatti con vermi e croccanti cavallette, lecca lecca colorati con all'interno veri scorpioni ed altre "prelibatezze" cucinate con insetti vari, non si tratta di un film dell'orrore o dei piatti tipici di un paese remoto ma del menù di un ristorante di Washington, poco lontano dalla Casa Bianca. A proporre le audaci prelibatezze è lo chef Rodney Scruggs che sfidando le classiche abitudini alimentari degli americani sta tentando di esportare negli Usa un tipo di cucina differente dal solito, con piatti e ricette realizzati con insetti commestibili. "I grilli e le cavallette essiccate sono molto simili al tofu, hanno un alto contenuto di proteine. Non è ancora una tendenza vera e propria ma sicuramente sta prendendo piede", assicura l'esperto di cucina.

L'iniziativa di Scruggs è stata pensata per promuovere la cucina diversa facendo conoscere i vantaggi di mangiare insetti commestibili. Secondo moltissimi esperti di cucina il futuro dell'alimentazione è proprio questo. Il nostro pianeta è eccissamente affolato e le risorse sono limitate, anche quelle alimentari. Per questo l'uomo deve trovare fonti alternative per nutrirsi, una di queste potrebbero essere gli insetti. Sulla Terra infatti ci sono 1.900 specie commestibili, piene di vitamine, a basso contenuto di grassi ed ecologiche: per produrre un chilo di insetti serve un decimo dell'energia che servirebbe per la stessa quantità di carne bovina.