Hu Huiyuan ha 21 anni, soffre di paralisi cerebrale ed è costretta su una sedia a rotelle. Vive in una comunità rurale nella provincia di Anhui, nella Cina orientale, dove anche i bambini normodotati lottano per ottenere una educazione formale. Hu infatti aveva così tanta voglia di acculturarsi e di comunicare che ha imparato a leggere e a scrivere da sola attraverso i sottotitoli televisivi. Le uniche parti del suo corpo che riesce a muovere sono la testa e il piede sinistro ed è proprio con quest’ultimo che riesce ad esprimersi, digitando i suoi pensieri sulla tastiera del computer.

Di recente, ha sconvolto tutti per la sua immensa determinazione e forza di volontà, che le hanno permesso addirittura di scrivere un romanzo di fantascienza di 60 mila parole. Riesce a digitare circa 30 parole al minuto ed ha tutta l’intenzione di continuare a dedicarsi a questa sua passione. “Quando è nata, i medici hanno detto che non sarebbe sopravvissuta per più di 48 ore, dieci mesi più tardi hanno scoperto che aveva una paralisi cerebrale”, ha raccontato il padre Peng, di 49 anni. La ragazza non si definisce un genio, ma semplicemente è molto determinata e desiderosa di comunicare con il resto del mondo. La malattia le ha insegnato ad essere paziente e a trovare la forza di realizzare tutti i suoi sogni. La sua storia sta facendo il giro del web e la rende molto orgogliosa. Hu Huiyuan ha dimostrato che tutto è possibile, anche quando si hanno delle gravi disabilità come lei.