Dawn Jackson era una donna 36 anni, aveva due figlie e credeva di essere perfettamente sana fino a quando la sua bambina non le è morta in grembo nel mese di marzo, quando ormai era in prossimità del parto. Mentre affrontava il dolore per la perdita della piccola, i medici le hanno dato un’altra notizia drammatica: quell’aborto spontaneo era stato causato da un cancro al fegato, alla milza e all’intestino e la malattia era allo stato terminale.

Il suo fidanzato Dean ha cercato dunque di non farsi prendere dal panico e di fare ogni cosa per realizzare il suo ultimo desiderio. Ha sempre saputo che il sogno della donna era quello di sposarsi ed in pochissimi giorni ha organizzato un perfetto matrimonio, invitando tutti gli amici e i parenti a loro più cari. La coppia è stata capace di godersi solo due giorni di vita coniugale. Le sue condizioni sono infatti rapidamente peggiorare e, dopo soli 14 giorni dalla tragica diagnosi, Dawn è morta all’inizio del mese. La donna ha lasciato una tristezza infinita nel cuore del suo neo-marito, che ora vive da solo con le figlie.

Dean ha dichiarato: “Ho voluto fare il possibile per renderla felice. Il nostro matrimonio è stato perfetto a parte le circostanze. Era proprio come lo abbiamo sempre immaginato”. Dopo l’arrivo della diagnosi di Dawn, tutti credevano che la donna avrebbe avuto ancora qualche anno o almeno qualche mese di vita. Nessuno si sarebbe mai aspettato una morte così rapida. Amici e parenti hanno salutato Dawn per l’ultima volta al funerale del 4 maggio ed ora stanno continuando a mostrare il loro sostegno alla famiglia devastata.