Lauren Wasser è la modella di Los Angeles di 29 anni, la cui storia ha fatto il giro del web. Nel 2012 è stata colpita dalla sindrome da shock tossico dopo aver utilizzato un assorbente interno durante il ciclo mestruale. La reazione allergica del suo corpo è stata così forte che ha avuto un attacco cardiaco e che le gambe le sono andate in cancrena, cosa che ha costretto i medici a metterla in coma farmacologico e ad amputarle una gamba e le dita dell'altro piede.

Oggi, a 5 anni da quella terribile esperienza, Lauren sta bene ma ha dovuto rinunciare anche all'altra gamba. Un mese fa, infatti, le è stato amputato l'arto inferiore sinistro, dopo che per anni ha sopportato dolori lancinanti, visto che le ossa continuavano a crescere dove un tempo c'erano le dita, creandole delle ulcere aperte. Era già da mesi che i medici parlavano dell'intervento, definendolo "inevitabile", cosa che le ha permesso di abituarsi lentamente all'idea. "La mia vita è ancora una volta diversa. Sono comunque felice e pronta per il mio prossimo capitolo", ha dichiarato la modella piena di speranza.

Nonostante le innumerevoli sofferenze, Lauren rimane positiva, consapevole del fatto che può andare avanti anche senza gambe. L'unica cosa che può fare è sensibilizzare l'opinione pubblica sui rischi che si incorrono quando si usano gli assorbenti interni, così che quello che ha vissuto lei non accada anche ad altri. La sua speranza è che presto il National Institutes of Health contribuisca alla creazione di una legge che faccia testare la sicurezza dei prodotti per l'igiene femminile prima di lanciarli sul mercato.