Libby Buffer è una donna di 44 anni, viene da Fort Wayne, negli Stati Uniti, e la sua storia sta facendo il giro del web. E' da quando aveva 5 anni che soffre di neurofibromatosi, una malattia rarissima che ha portato la sua pelle a ricoprirsi di tumori benigni, cambiandole radicalmente la vita. Ne ha circa 6.000 dalla testa ai piedi e, a primo impatto, sembra che abbia il corpo a pois. Libby non ha avuto un'infanzia semplice, visto che il suo aspetto è sempre stato diverso da quello delle coetanee.

E' stata spesso presa in giro dai bulli della scuola ed è stata emarginata perché tutti temevano che la malattia potesse essere contagiosa, ignorando il fatto che non lo fosse affatto. La donna si è sottoposta a diversi interventi chirurgici per ridurre la quantità di tumori sulla pelle ma le protuberanze ritornano a spuntare poco dopo. "Per la maggior parte della mia vita ho coperto il mio corpo per la vergogna. un giorno sarebbe bello non dovermi preoccupare più di come mi guardano", ha spiegato Libby.

Nel 1993, quando ha dato alla luce la figlia, la situazione è anche peggiorata a causa dell'effetto degli ormoni e i tumori che ha sul corpo si sono moltiplicati in modo esponenziale. Oggi, però, Libby ha finalmente capito che è inutile preoccuparsi del giudizio degli altri, per lei è arrivato il momento di essere coraggiosa. A meno che non riesca a trovare 20.000 euro per sottoporsi a un intervento che le permetta di guarire in modo definitivo, dovrà continuare a convivere con il suo problema, dimostrando di essere una vera e propria guerriera.