Megan Crabbe ha 22 anni, viene dagli Stati Uniti ed utilizza il suo profilo Instagram per celebrare un enorme successo. Ha sconfitto l’anoressia e, attraverso delle foto in bikini in cui mette in mostra un meraviglioso corpo curvy, vuole incoraggiare le donne ad amarsi anche con le imperfezioni e i chiletti di troppo. Ormai ha più di 33mila seguaci ed è diventata una fonte d’ispirazione per tutte quelle che soffrono di disturbi alimentari.

Si era ammalata nel 2007 a causa di un’amicizia sbagliata. Aveva cominciato infatti a vivere in simbiosi con una ragazza conosciuta da poco ed insieme a lei condivideva l'ossessione per la forma fisica. Uscivano di casa di nascosto alle 6 del mattino per andare a correre, facevano esercizi fisici ogni giorno e tenevano sotto controllo la loro alimentazione. Megan aveva cominciato a perdere peso in modo impressionante e presto la cosa le è sfuggita dalle mani.

Era diventata magrissima e non riusciva a rendersi conto di avere un disturbo alimentare. “Ci confortavamo a vicenda, non vedevamo il male che ci stavamo facendo. La nostra amicizia era tossica”, ha raccontato la 22enne. Solo quando ha perso i contatti con questa sua amica ha cominciato a curarsi. Ha testimoniato quotidianamente i suoi progressi su un blog che le ha dato la forza e la determinazione per andare avanti. Oggi, nonostante abbia la pancetta e le maniglie dell’amore, è felice e il sorriso che sfoggia in ogni immagine lo dimostra. Si sente una guerriera e vuole far capire ad ogni donna che non c’è bisogno dell’approvazione degli amici e dei familiari per sentirsi belle.