Alexandra Allen è una ragazza di 17 anni, viene dall’Utah e soffre di un’allergia particolarmente rara che colpisce solo 35 persone ogni anno. La ragazzina è allergica all’acqua. Per lei anche una doccia può essere fatale poiché le provoca eruzioni cutanee e bruciori particolarmente fastidiosi che difficilmente riescono ad essere curati. Addirittura, a volte anche il sudore e le lacrime le causano delle irritazioni molto forti.

I sintomi possono durare da poche ore a una settimana. La prima volta che Alexandra si è resa conto della sua allergia è stato quando, dopo aver fatto un bagno caldo, ha cominciato ad avere delle eruzioni cutanee così forti da essere stata costretta ad andare in ospedale. Aveva delle emorragie interne, dei dolori articolari e non riusciva a respirare. Inizialmente, nessuno riusciva a capire di cosa si trattasse, ma alla fine dopo aver consultato diversi esperiti la diagnosi è arrivata. I medici ritengono che l’allergia sia causata da un’estrema sensibilità della pelle agli additivi contenuti nell’​​acqua come il cloro.

Non vi è ancora alcun trattamento provato, ma i dermatologi raccomandano di stare fuori dall'acqua il più possibile. Alexandra infatti evita l’acqua e si lava solo tre volte alla settimana con delle docce brevi e fredde, solo in questo modo riesce a sopravvivere. “E' emotivamente faticoso e fisicamente doloroso. Mi sento come se mi immergessero in una vasca di acido per strapparmi uno strato di pelle”, ha dichiarato la ragazzina. Alexandra spera che la sua condizione non peggiori con il passare degli anni, ma che presto verrà trovata una cura adatta a lei.