Greta Pontarelli è una donna americana, è sposata con un italiano, ha 65 anni ma l'età non è mai stata un limite. Non le ha infatti impedito di rinunciare alla sua più grande passione, la pole dance. E' così agile e in forma che è entrata nella storia, diventando la campionessa mondiale della "danza al palo" più anziana del mondo. Lo scorso febbraio ha partecipato ai Campionati del Mondo di Pole Art, tenutisi a Milano, sbaragliando la concorrenza di 150 atleti provenienti da 20 paesi diversi, di età compresa tra i 13 e i 65 anni.

Greta riesce a volteggiare senza fare sforzo e fatica, proprio come se fosse una ragazzina. Ha un passato da sportiva, è stata campionessa di ginnastica artistica e di arti marziali da giovane ma solo a 52 anni ha deciso di passare alla pole dance. Nel 2012, ha partecipato alla competizione statunitense di Ninja Warriors e già all'epoca era la più anziana tra le partecipanti. Il suo motto è: "Tu sei il padrone del tuo destino" e, a giudicare dalla storia che la contraddistingue, è proprio vero che i sogni possono trasformarsi in realtà se lo si vuole davvero.

Per lei, non contano tanto i trofei e le medaglie, quanto la soddisfazione provata quando sale sul podio, mettendo in mostra le rughe che porta sul viso. Greta ha dimostrato che non è mai troppo tardi per realizzare tutto quello che si vuole, basta credere in se stessi. Il suo obiettivo ora è diventare un punto di riferimento per coloro che credono di non farcela: lei vuole far capire che non c'è cosa migliore del vivere e del realizzare i propri sogni, anche quando non si è più così giovani.