Il ricercatore Andrew Prentice, della London School of Hygiene & Tropical Medicine, ha dichiarato che il nutrimento di una madre prima del concepimento e una componente chiave che può influire sulla vita dei figli che partorirà. Per dimostrare l'effetto della dieta di una madre sulla salute del feto, il professor Prentice ha studiato le donne nelle zone rurali dell'Africa occidentale. Lavorando con i colleghi del Consiglio di Ricerca Medica in Gambia, ha misurato la concentrazione di varie sostanze nutrienti nel sangue di quasi 170 donne gravide. Una metà aveva concepito duranta la stagione delle piogge mentre l'altra metà era rimasta incinta durante la stagione secca.

Successivamente è stato analizzato il DNA dei loro bambini dopo la loro nascita ed è stato chiesto alle donne locali quali fossero le loro abitudini alimentari nelle differenti stagioni. Dai risultati finali è emerso un chiaro legame tra la dieta di una donna e i geni del suo bambino. La ricerca afferma dunque che è ciò che si mangiava prima della gravidanza ad essere importante e non quello che si assume durante l'attesa. Tramite questo studio, pubblicato sulla rivista Nature Communications, gli scienziati hanno anche trovato un legame tra la dieta pre -gravidanza e i geni responsabili di obesità, cancro e basse difese del sistema immunitario dei nasciuturi.

I ricercatori dicono che è ancora presto per indicare una dieta corretta da portare avanti prima del concepimento, ma consigliano alcuni alimenti adatti, tra questi quelli che contengono vitamine B2 , B6 e B12, il latte, le verdure a foglia verde e alcune proteine​​. E' importante per le donne assumere acido folico o vitamina B9 nel periodo precedente alla gravidanza. Gli studiosi stanno inoltre mettendo a punto un particolare cocktail di sostanze nutritive da inserire all'interno di integratori da prescrivere alle donne che desiderano concepire a breve.