5 Febbraio 2010
16:25

Gota Blanca, collezione p/e 2010: costumi dipinti a mano abbinati a borse e sandali

Sula Sergi, insieme al compagno Alessandro, ha dato vita all’azienda Gota Blanca, che produce costumi da bagno unici e raffinati. Per la collezione p/e 2010, novità irresistibili per tutte coloro che non sanno rinunciare alla praticità e all’eleganza, novità che la stessa Sula presenta a Donna Fanpage in un’intervista esclusiva.
A cura di Fanpage Admin

La tanto attesa stagione calda spalancherà i suoi battenti fra qualche mese, ma le collezioni p/e 2010 stanno già proponendosi sulle passerelle della moda, per allietare quanti non attendono altro che godersi il mare e la spiaggia. I costumi da bagno rappresentano, come ogni capo d'abbigliamento che si indossi, una scelta di gusto e personalità, che tutte le donne compiono con pazienza certosina. Tagli alla moda, colori di tendenza, abbinamenti pratici e tessuti leggeri, ma non deve mai mancare il buon gusto, legato alla qualità. Chi ama la raffinatezza e l'eleganza dei dettagli, ma anche la freschezza di una collezione giovane e moderna, troverà i costumi da bagno Gota Blanca praticamente irresistibili. A presentare i vari modelli, che comprendono anche sandali, borse e abitini, Sula Sergi, giovane imprenditrice napoletana, che da tre anni, insieme al suo compagno Alessandro, ha dato vita ad un'azienda, che promuove il Made in Italy. Intervistata da Donna Fanpage, Sula ci ha raccontato molto della sua collezione, svelandoci anche il suo percorso di imprenditrice, che l'ha condotta poi a realizzare un sogno…

Sula, sei una giovane imprenditrice napoletana, diplomata all'Accademia di Belle Arti come Scenografa e Costumista: come e quando hai scoperto la tua passione per la moda?
Non c'è stato proprio un momento preciso, sono da sempre innamorata dell'arte e fanatica di  moda! E' proprio l'unione tra gli studi all'Accademia e la passione per la moda, che coltivavo nel tempo libero, che mi hanno permesso di realizzare questo sogno, la mia arte che diventa moda! E' stato così che ho scelto di fare questo lavoro che mi permette di creare e immaginare, dal punto di vista delle donne, ciò che desideriamo per valorizzare la nostra femminilità.

La tua passione per la moda ti ha condotto ad inaugurare un bellissimo progetto, che condividi con il tuo compagno: da tre anni siete impegnati nella realizzazione di collezioni di costumi da bagno, il vostro brand si chiama Gota Blanca. Raccontaci come tutto ha avuto inizio
Tutto è nato un po’ per caso! Qualche anno fa, decisi di realizzare per me un costume da bagno dipinto a mano. Fu un successo inaspettato! In spiaggia tantissime persone mi chiedevano dove l’avessi acquistato. Poi cominciò il tormentone delle mie amiche "che bello lo voglio anch'io!", "Dai lo fai anche a me!". La cosa mi lusingava tantissimo ma la spinta decisiva, per intraprendere la nostra attività, è arrivata dal consenso e dall'ammirazione di Alessandro, il mio compagno. Tra l’entusiasmo del progetto e quel pizzico d’incoscienza necessari per realizzare un’iniziativa imprenditoriale, è cominciata quest’avventura!

Gota Blanca. Perchè questo nome?
Una volta, mentre dipingevo, mi cadde una goccia di pittura bianca su un costume che mi piaceva particolarmente e, nel tentativo di rimediare, trasformai la macchia in un fiore che è diventato poi un dipinto della nostra prima collezione, quella “Goccia bianca”, tradotta in spagnolo (una lingua che adoro per la sensualità del suo suono), è diventata “Gota blanca”.

Quali sono state le difficoltà che hai incontrato per affermarti come imprenditrice?
Le maggiori difficoltà che s’incontrano nel settore della moda sono quelle di riuscire ad affermare un prodotto al 100%  made in Italy e di alta qualità contro la spietata concorrenza del mercato cinese. Bisogna convincersi che la qualità è sinonimo di stile, tempo e danaro!

Cosa consiglieresti a tutte quelle donne che intendano diventare imprenditrici nel settore della moda?
Essere imprenditrice oggi, richiede grande forza di volontà, entusiasmo e fiducia in ciò che proponi! Noi donne avvertiamo la determinazione e la passione di chi sceglie per noi e riesce a valorizzare i nostri desideri di donne alla moda. Per fare questo lavoro consiglio di viaggiare tanto, bisogna essere sempre aggiornate, pronte ad afferrare l'idea innovativa, conoscere le tendenze ma al tempo stesso non soffocare mai il proprio gusto e la personalità delle proprie creazioni.

Gota Blanca è un'azienda produttrice di costumi da bagno alta moda donna, che vanta una produzione artigianale italiana al 100%: come descriveresti le due collezioni che avete realizzato? In particolare, il prossimo 14 febbraio verrà presentata la nuova collezione di costumi Gotablanca: quali sono le novità proposte per l'estate 2010?
La collezione 2010 è ricca di novità! L'idea è stata quella di voler vestire la donna dal mattino al tramonto con una grande varietà di fuoriacqua e accessori pensati per ogni momento della giornata. Pantaloni, maglie e abitini abbinati ai sandali e alle maxi borse in vernice compongono i coordinati proposti nelle nuove linee della collezione. I costumi si impreziosiscono con accessori dalle pregiate finiture e particolare attenzione è stata prestata nella scelta dei tessuti, puntando a fibre innovative più leggere, dalla mano molto morbida e dalla praticità di un'asciugatura veloce.

Rispetto ad altri brand del settore, quali caratteristiche di produzione rendono le collezioni Gota Blanca uniche ed inimitabili?
In un mondo super industrializzato, come quello che caratterizza la nostra epoca, Gota Blanca punta su un prodotto esclusivo e artigianale, frutto di una filosofia aziendale attenta a seguire ogni fase di lavorazione e di produzione, per offrire al mercato un prodotto diverso. L'esclusiva lavorazione Gota Blanca realizza un capo dipinto a mano, che si avvale di tecniche artigianali, tipicamente sartoriali, affermando la vera tradizione del Made in Italy.

Fra qualche mese spalancherà i suoi battenti la tanto desiderata stagione estiva. Le donne saranno chiamate alla famosa prova costume: quali modelli consiglieresti a tutte coloro che vogliano nascondere qualche difettuccio fisico?
Prima di tutto non facciamoci prendere dalla paranoia e rovinarci le vacanze focalizzando l' attenzione solo sui nostri difetti! Tutte le donne hanno ai propri occhi qualche difettuccio, credetemi anche bellissime modelle da copertina dicono di averne tanti! Sbizzarriamoci quindi solo a scegliere tra tanti il modello che valorizzi al meglio il nostro corpo. Se il problema è un seno piccolo o si è troppo magre, si può scegliere un due pezzi fascia e culottes, per sottolineare l'eleganza e la sensualità della figura. Se invece il problema sono le forme un po’ abbondanti e non si vuole rinunciare all'abbronzatura, consiglio lo slip fasciato con la coppa ferretto che sostiene e valorizza i decolté più generosi. Naturalmente è importante anche dedicare attenzione alla scelta del colore, ma non abbiate timore di osare, tinte forti e fantasie saranno tra i protagonisti dell'estate 2010!

Sula cosa ti auguri per il futuro?
Di portare avanti i miei progetti con lo stesso entusiasmo e la stessa passione che ho oggi!

Danila Mancini

Eva Herzigova testimonial per Janet & Janet, la collezione p/e 2010
Eva Herzigova testimonial per Janet & Janet, la collezione p/e 2010
Sergio Rossi P/E 2010, design sofisticato per sandali e borse
Sergio Rossi P/E 2010, design sofisticato per sandali e borse
Nolita tra i fiori, esplosione di colori per collezione P/E 2010
Nolita tra i fiori, esplosione di colori per collezione P/E 2010
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni