Ispirazioni, stampe e colori opposti tra loro si mescolano sulla passerella Autunno/Inverno 2014-15 di Givenchy. Riccardo Tisci disegna una collezione che sembra nascere dall'unione di poli così lontani eppure così vicini: le linee rigorose e strutturate dei completi mascolini e impermoderni si legano con il romanticismo e la femminilità di abiti in tessuti trasparenti e svolazzanti; un bianco e nero deciso ed essenziale si contrappone a fantasie e stampe ultra colorate e a disegni animalier. Aggressiva e romantica, vezzosa ed essenziale, cosmopolita e amante della natura, ecco i mille volti di una stessa donna, della donna pensata da Riccardo Tisci per Givenchy.

La collezione Atunno/Inverno 2014- 15 di Givenchy by Riccardo Tisci

Lo stilista per la collezione invernale fa sbocciare in passerella una donna farfalla che indossa leggiadri abiti in seta trasparente decorati con enormi ali, una lady appena uscita dal suo bozzolo pronta per muoversi nella giungla metropolitana. Quella di Tisci è una butterfly ipermoderna che indossa linee rigorose, sovrapposizioni di tessuto e accostamenti azzardati di colore. Porta con nonchalance stampe animalier e preziosi cappotti in pelliccia e, di sera, non rinuncia alla sensualità di un plissè trasparente. Riccardo Tisci fa nascere sulla passerella parigina la sua visione di donna, attraverso un patchwork di ispirazioni, stampe, tessuti e colori apparentementi contrastanti crea un nuovo ideale di donna, sensuale e contemporanea, meravigliosa ed affascinante come una farfalla.