Capelli scuri, sguardo intenso, carnagione olivastra, tratti orientali, Giulia Salemi è l'influencer e star della tv che va fierissima delle sue origini persiane. È nata a Teheran da padre italiano e padre persiana, ha vissuto a Piacenza e, sebbene oggi appaia sempre splendida e sicura di sé, non è stato semplice accettare le sue radici. Dopo aver passato la quarantena in casa tra tutorial di trucco, Stories e balletti su TikTok, oggi sta vivendo un periodo particolarmente felice della carriera: ha lanciato il primo libro intitolato "Agli uomini ho sempre preferito il cioccolato", nel quale racconta tutta la sua evoluzione, da quando era piccola a oggi, affrontando anche alcuni temi difficili come la diversità e il bullismo. Per Fanpage.it ha risposto alle domande più cercate su Google che la riguardano, spaziando tra gli argomenti più svariati, dalla malattia affrontata da bambina alla partecipazione a Miss Italia, fino ad arrivare all'abito sfoggiato al Festival di Venezia e al Grande Fratello.

Giulia Salemi: "Nessuna donna merita di ricevere violenza"

Giulia Salemi è modella, influencer, star della tv e ora anche scrittrice. Di recente ha presentato il suo nuovo traguardo, il libro "Agli uomini ho sempre preferito il cioccolato", un'opera autobiografica in cui affronta diversi temi scottanti e delicati, dall'infanzia difficile alla violenza subita da uno dei suoi primi fidanzati, fino ad arrivare al successo che le ha cambiato la vita. Ai microfoni di Fanpage.it ha spiegato:

Il libro è un traguardo, un analizzare tutto quello che mi è successo, da una Giulia del passato, da quando ero piccola a oggi, affrontando tanti temi, la disuguaglianza, il fatto di nascere in una famiglia con un genitore straniero, quindi la diversità, il bullismo, il cyberbullismo, l'amore. Racconto anche una cosa che non ho mai raccontato, un avvenimento che è successo un'estate con un ragazzo, una cosa brutta che mi sono ripromessa non sarebbe dovuta più succedere. È stato tutto quello che non è amore e che comporta violenza, spero di dare forza a chi ha passato e sta passando qualcosa di simile. Nessuna donna merita di ricevere violenza dal proprio uomo, non è più o meno grave il gesto, può essere uno sputo, uno schiaffo oggi, poi domani diventa qualcosa di peggio.

La Salemi ha deciso di non scappare dal passato ma di affrontarlo, così da trarne degli insegnamenti, e a quanto pare è riuscita a prendersi la sua rivincita: è proprio in questo modo che è nato il suo primo libro, un traguardo che fino a qualche anno fa non si sarebbe mai sognata di raggiungere.

Giulia Salemi, da Miss Italia al Festival di Venezia

La prima esperienza televisiva di Giulia? È stata quella a Miss Italia nel 2014 e, nonostante non si sia classificata al primo posto, la ricorda con particolare affetto. A tal proposito, con la solita verve che da sempre la contraddistingue, ha spiegato:

Ho fatto Miss Italia nel 2014, è stata la mia prima comparsata televisiva. Ho un ricordo molto bello perché avevo 20 anni ed ero super emozionata, in modalità: "Oh mio Dio, se vinco mi si svolta la vita, se perdo la mia vita è rovinata". È stato un grande trampolino di lancio e una grandissima opportunità, non ha vinto, sono arrivata terza ma mi piacerebbe provare la sensazione di arrivare prima.

Dopo il noto concorso di bellezza, la Salemi ha preso parte a Pechino Express in compagnia di mamma Fariba, con la quale ha formato la coppia "Le persiane". Si è trattata di un'esperienza sconvolgente e completamente diversa rispetto ai soliti reality televisivi, le ha permesso di conoscere culture lontane, di entrare in contatto con persone completamente diverse da lei, di capire che la felicità, in fondo, sta nelle piccole cose. È però quando è comparsa sul red carpet del Festival di Venezia che è finita su tutti i giornali, l'abito arancione con lo spacco inguinale ancora oggi fa scalpore, tanto che lei stessa ha ricordato l'evento così:

Venezia è stato un avvenimento shock della mia vita. Se ci pensi, parliamo di una persona che indossa un vestito, però da un vestito è nato un caso di stato, mi hanno messo in croce per una leggerezza nel mio indossare un abito.

La storia con Marracash e la canzone "Crudelia"

Tra gli ex "famosi" di Giulia Salemi c'è Marracash, il rapper con il quale diversi anni fa ha avuto una storia d'amore molto intesa. I due si conobbero sui social, all'inizio tra loro era solo di un flirt, poi sono apparsi sempre più spesso insieme tra le strade e i locali milanesi. Già quando entrò nella casa del GF Vip, però, Giulia si era lasciata la relazione alle spalle, visto che si lanciò tra le braccia di Francesco Monte. Poco dopo, poi, il rapper pubblico il brano "Crudelia (I nervi)", in cui faceva riferimento a una storia passata. In molti pensarono che parlava della Salemi e cominciarono a rivolgerle cattiverie e offese sui social. Ancora una volta, però, Giulia ha voluto chiarire la questione dicendo:

Non sono Crudelia, è una cosa che mi ha fatto rimanere scioccata. Un giorno mi sveglio con un ragazzo che mi dice: "Tu, brutta s*****a, p*****a, devi morire. Tu hai fatto soffrire Marra, sei tu Crudelia". Io sono rimasta allibita, all'inizio non riuscivo a capire, poi sono andata a sentire la canzone e ho capito ma ovviamente non è riferito a me.

Giulia Salemi è rifatta?

Sebbene da piccola, come lei stessa afferma, assomigliava a una "scimmietta", oggi Giulia è un vero e proprio modello quando si parla di bellezza e, come capita a molte donne famose, anche nei suoi confronti sono state fatte delle insinuazioni su dei presunti ritocchini chirurgici. La Salemi ci ha però tenuto a precisare di essere naturale al 100%, raccontando anche di un delicato intervento subito da bambina che le ha lasciato una grossa cicatrice.

Non ho il seno rifatto, il seno è una mia croce perché ho una cicatrice abbastanza importante da quando sono piccola. Ho avuto un tumore da bambina e mi è rimasta questa cicatrice che, crescendo, è salita, fino a tagliare il mio seno un po' a croce. È un po' il mio complesso perché d'estate si vede e perché ho un seno più piccolo dell'altro. D'altro canto è una delle cicatrici che rappresentano le battaglie della mia vita, fa un po' guerriera. Poi non si sa mai, magari un giorno deciderò di rifarlo.

Cosa cambierebbe del suo aspetto? Il naso, che lei stessa definisce "uno dei suoi complessi", tanto da "ritoccarlo" con il contouring e con il make-up. Altro "tasto dolente" è la dieta, della quale ha detto:

La dieta e l'alimentazione sono un po' la croce della mia vita, ora ci rido ma in realtà ci ho sofferto tantissimo. È stato un argomento delicato per me, soprattutto da quando sono a Milano, e mi ha provocato tanti down psicologici. Col tempo bisogna rafforzarsi, dobbiamo trovare la grinta per non mollare mai.

Il Grande Fratello e l'amore con Francesco Monte

È inutile negarlo, l'esperienza che ha donato a Giulia la notorietà è stato il Grande Fratello Vip, il reality a cui ha preso parte lo scorso anno, permettendole anche di trovare l'amore (ormai finito) al fianco di Francesco Monte. È stato proprio sotto le telecamere di Canale 5 che ha mostrato la sua vera natura, dimostrando di essere una ragazza semplice, sincera, spontanea e assolutamente "normale". A tal proposito ha raccontato:

Il GF è stata una totale rivoluzione nella mia vita, si è aperta una nuova fase, una nuova Giulia che ha dovuto cavarsela da sola, lì le decisioni le devi prendere tu, quella che si espone sei tu. Chi aveva dei pregiudizi nei miei confronti, "Ma quella se la tira", lì si è visto come sono realmente, quindi una piccola donna guerriera, però anche fragile, con questo eterno spirito da Peter Pan. È stata un po' la mia rivincita. Mi ha stravolto anche perché ho trovato l'amore. Ad oggi Francesco Monte non è più una persona presente nella mia vita, però, come tutto il mio passato, ha avuto un suo perché e un suo incastro, quindi non mi pento di nulla. Ho amato dando il 100% di me stessa, sono stata amata, poi nella vita alcuni incastri non si incastrano più. 

L'infanzia tra bullismo e diversità

Giulia Salemi è fiera di essere persiana, fin dai suoi primi impegni televisivi non ha mai avuto paura di presentarsi in pubblico al fianco della madre Fariba, che lei stessa ha definito una "vera guerriera persiana", ma per lei non è stato semplice ambientarsi in un mondo che l'ha sempre considerata "diversa". Anche se oggi viene considerata un'icona di bellezza e di stile, da piccola sembrava una "scimmietta". Non ha avuto timore a raccontare il suo passato difficile, dicendo:

Da piccola avevo gli occhiali rotondi alla Harry Potter, il monociglio che mia mamma mi vietava categoricamente di togliere, nera, nera, pelosina, ero un po' un maschiaccio. Ai miei compleanni veniva poca gente, ai loro non mi invitavano quasi mai. Ora lo racconto ridendo, però fa riflettere l'argomento della diversità, ancora oggi l'integrazione è un argomento delicato, questo è grave. Quando ero piccola mi hanno trattato da diversa e ci soffrivo, mi facevano sentire sbagliata, mi facevano vergognare delle mie origini.

Oggi Giulia si è lasciata definitivamente alle spalle quel periodo di cambiamenti, con il passare del tempo è maturata e ha acquisito una sicurezza in se stessa che va oltre ogni limite. Si sente una piccola guerriera e non potrebbe essere più orgogliosa di quelle radici metà persiane, metà iraniane, che da bambina le hanno causato non pochi disagi: sono proprio queste il segreto del suo successo e della sua bellezza.