Nella collezione P/E 2014 di Giorgio Armani gli opposti si uniscono e i contrasti trovano un’armonia inedita. I generi si contaminano tra loro, mescolandosi in uno stile innovativo in cui materie nobili si legano con dettagli sportivi e suggeriscono un’immagine fatta di una tecnicità mista a rilassatezza. In passerella sfila dunque una contaminazione dei generi anche se lo sportswear diventa protagonista percorrendo l’intera collezione. Saltano all'occhio il rigore delle forme ed un fit più sottile nei pantaloni più stretti, che danno freschezza e slancio.

L’interpretazione di Armani dei colori gioca sulla materia, caratterizzata da effetti reticolati, trame jacquard e sensazioni trompe-l’oeil. Tonalità verdi danno movimento al blu, il grigio si mescola al rosso. La scala cromatica si fa leggera nelle tinte pastello che, sostenute dai bianchi avorio, propongono come colore di stagione un rosa tenue dal sensuale effetto “nudo”. Anche la pelle presenta un aspetto piu’ morbido, caratterizzato da colori dolci, che richiamano alla memoria la ricca palette della vecchia selleria.