Francesca Pecora è una ragazza di 23 anni, ha la sindrome di Down e la sua storia è molto particolare. E' nata prematura alla 34esima settimana di gravidanza e fin dal primo momento ha avuto dei gravi problemi al cuore che hanno costretto i medici a sottoporla a 4 delicatissimi interventi chirurgici. Nonostante la mamma Loredana Ambrosio potesse fare delle analisi durante la dolce attesa per sapere se la piccola sarebbe nata con qualche problema, ha preferito evitare perché non avrebbe abortito e ancora oggi non se ne pente.

Tutti le dicevano che Francesca non avrebbe potuto avere un percorso accademico come quello dei suoi coetanei ma la donna ha deciso di andare contro ogni aspettativa e di fare il possibile per non farle sentire il peso della sindrome di Down: l'ha iscritta a scuola all'età stabilita dalla legge, le ha fatto leggere gli stessi libri dei compagni di classe e ha chiesto un docente di sostegno solo quando la ragazza ne aveva davvero bisogno. A quanto pare, non si sbagliava. Qualche anno fa mamma e figlia si sono iscritte all'università della Calabria, per la precisione al corso di studi Dams, e di recente si sono laureate insieme.

Hanno discusso delle tesi di laurea "complementari" in Teoria delle relazioni sociali, intitolate "Critica della predestinazione sociale", che hanno analizzato il percorso di studio di Francesca una volta dal punto di vista della madre e l'altro da quello della figlia. "Sarei felice se la storia di Francesca potesse essere un messaggio di speranza per i tanti genitori fermati o comunque rallentati dalle istituzioni", ha spiegato Loredana, a cui più volte i medici avevano fatto credere che l'impegno intenso avrebbe potuto provocare danni e blocchi mentali alla figlia. Oggi Francesca si sente soddisfatta e orgogliosa e non vede l'ora di festeggiare l'importante traguardo.