Fendi è una delle più grandi Maison italiane e in collaborazione con Fila, brand sportivo sbarcato alla Milano Fashion Week, ha dato vita al progetto "Fendi Mania". Per l'occasione i loghi delle due aziende sono stati reinterpretati e fusi dall'artista scozzese ed instagrammer Hey Relly, che ha combinato la riconoscibile F rossa e blu del marchio sportivo con l'iconica F della casa di moda. Il risultato? Una capsule collection esclusiva che mescola sport e lusso, eleganza e streetstyle in modo unico e innovativo.

La capsule collection Fendi Mania

Si chiama Fendi Mania ed è il progetto nato dalla collaborazione di Fendi e Fila che hanno lanciato per l'Autunno/Inverno 2018-19 una capsule collection che fonde moda di lusso e street style. La linea, la cui caratteristica è il logo reinterpretato da Hey Relly, che fonde le due iconiche F, si rifà allo stile degli anni '80 e '90 con pantaloncini multistellati ispirati a Wonder Woman, abiti aderenti, stivali da cow girl, maglioni, bomber, giacche, tute da ginnastica. Tutto gioca sul "mix and match" con tocchi vintage, combinazioni di colore e logotipi. Il simbolo di Fendi Mania, ovvero le due F fuse, è stato declinato in due combinazioni di colore, rosso e blu e giallo e bianca, e spesso si trasforma in una striscia grafica posta in diagonale oppure placcata sui vestiti, l'importante è che sia ben visibile e riconoscibile. La collezione è stata presentata con video ed eventi speciali in tutto il mondo e con i suoi capi grintosi che fanno riferimento allo streetwear, alla musica e allo sport è destinata a diventare un cult.

Chi ha disegnato il logo di Fendi Mania?

Fendi Mania è il progetto nato dalla collaborazione di Fendi e Fila destinato a diventare un vero e proprio cult grazie all'esclusivo logo, nato dalla combinazione delle due iconiche F dei due marchi. A disegnarlo è stato un artista e Instagrammer di origini scozzesi chiamato Hey Reilly, voluto fortemente dalla direttrice creativa della nota Maison di lusso Silvia Venturini Fendi. Si è laureato al Royal College of Art e, servendosi del suo stile pop altamente digitale, è diventato esperto di fake logo capaci di fondere moda e arte. Ha fondato un suo marchio di moda ma a renderlo noto sono stati i social, dove condivide spesso le sue creazioni con gli oltre 123.000 followers. Ha raggiunto la celebrità nel 2017 con la serie di immagini che portano l'hashtag #FakeNews, di cui la più famosa è quella che gioca ruota intorno al gioco di parole "Celine Dion" e "Celine Dior", ed è arrivato a collaborare con grandi brand come Coca-Cola, Lamborghini, Moncler, Nike e Gucci. E' però in occasione dell'ultima Milano Fashion Week che ha sfilato in passerella con il progetto Fendi Mania, per il quale ha fuso i loghi delle due aziende, dando vita a qualcosa di unico nel suo genere.

Dove acquistare i capi della Fendi Mania

I capi della collezione Fendi Mania potranno essere acquistati in una selezione di 56 boutique Fendi, in altri prestigiosi store come la Rinascente in Italia o le Galeries Lafayette in Francia oppure ancora sul sito fendi.com, dove sarà messa in vendita anche una t-shirt in limited edition. Addirittura a boulevard Haussmann Fendi Mania ha occupato ben 11 vetrine, aprendo un pop-up store all'entrata principale del grande magazzino. Quali sono i loro prezzi? Si parte da 790 euro per un paio di sneakers per passare a 950 euro per una felpa o a 980 euro per il marsupio, fino ad arrivare agli stivaletti da 1.490 euro e al bomber da 2.500 euro. A questo punto, dunque, non resta che cominciare a risparmiare per accaparrarsi uno degli iconici abiti o accessori della capsule collection.