L'estate si avvicina e sono moltissimi quelli che tentano il tutto e per tutto in questi ultimi giorni di primavera per perdere i chiletti di troppo accumulati durante l'inverno. Alcune persone, però, non riescono proprio a seguire una dieta in modo regolare, anche quando fanno degli incredibili sforzi. Da oggi in poi tutti loro potranno incolpare il proprio tessuto cerebrale. Secondo un recente studio, infatti, quelli che hanno meno materia grigia in una determinata parte del cervello fanno fatica ad autocontrollarsi di fronte ai cibi che fanno ingrassare: ecco per quale motivo.

Perché non tutti riescono a seguire con facilità una dieta?

Secondo una ricerca condotta presso la business school INSEAD e pubblicata su JNeurosci, le persone che faticano a seguire una dieta dovrebbero incolpare il loro tessuto cerebrale. In particolare, è stata analizzata la materia grigia di 91 volontari e i risultati sono stati chiari: quelli con più materia grigia nella corteccia prefrontale dorsolaterale hanno mostrato maggiore autocontrollo di fronte al cibo rispetto a quelli che ne hanno meno. Esiste infatti una determinata parte del cervello che controlla la forza di volontà e, quando manca di materia grigia, fa sì che una persona non riesca a controllarsi di fronte ad alimenti che fanno ingrassare, rendendo praticamente impossibile seguire una dieta in modo regolare. "La tua struttura cerebrale cambia nel tempo. Se una persona non riesce a controllarsi da sola, non è detto che lo faccia per sempre", ha dichiarato il professor Hilke Plassmann, autore dello studio. Le ricerche future si propongono di scoprire se le zone del cervello che riescono a controllare la forza di volontà possono essere addestrate, così da non creare più problemi quando bisogna seguire a tutti i costi una dieta.