Mettere ordine in casa è una delle faccende domestiche più faticose ed odiate al mondo. Non solo ci si ritrova alle prese con polvere e sporcizia ma bisogna anche fare i conti anche con i ricordi del passato. Secondo la filosofia zen, riorganizzare casa è una fonte di felicità poiché permette di evitare il caos e di ritrovare fiducia in se stessi.

Anche la scrittrice Marie Kondo, che con “Il magico potere del riordino” in Giappone ha venduto più di 2 milioni di copie, lo sostiene ed è per questo che ha voluto dare una serie di consigli per dire addio al disordine casalingo e mentale. Per partire con il piede giusto, bisogna innanzitutto capire che le cose conservate o si buttano o vengono sistemate meglio. E’ fondamentale gettare tutto quello che non si usa più, senza rimanere ossessivamente attaccati ad abiti vecchi con la speranza di utilizzarli per casa. Anche i vestiti che si usano tra le pareti domestiche devono valorizzare il corpo di chi li indossa e di conseguenza i cardigan sformati, i pantaloni larghi e le maglie strette devono essere dimenticati.

Ogni membro della famiglia, deve inoltre tenere in ordine il suo guardaroba, dividendo i vari settori per colore e per modello di capo d’abbigliamento. In questo modo, non si invaderanno gli spazi altrui e si saprà sempre dove trovare le proprie cose. Se, al termine dello scarto, ci sono ancora troppe cose vecchie conservate, il segreto per disfarsene è eliminare tutte quelle legate a dei brutti ricordi. Lasciarsi alle spalle ogni tipo di negatività può rivelarsi estremamente catartico.