Il suo nome è Lea-Ann Ellison, è una campionessa di bodybuilding di Los Angeles ed ha una precisa missione. Dimostrare che la gravidanza non è una malattia. Per farlo ha trovato un modo piuttosto d'impatto. La donna non ha mai smesso di allenarsi. A due settimane dal parto, ha pubblicato sulla pagina facebook degli scatti che la ritraggono mentre fa sollevamento pesi. In poche ore hanno fatto il giro della rete, finendo sulle prime pagine di diversi giornali.

Il popolo della rete è insorto e si è diviso nettamente tra coloro che credono che le abitudini nocive per il bimbo siano ben altre, come ad esempio "mangiare al McDonald's tutti i giorni, in gravidanza". C'è chi la sostiene e la difende a spada tratta, dicendo di avere le stesse abitudini di Lea-Ann. Una donna, ad esempio, commenta: "Sono incinta di tre gemelli, al sesto mese, e faccio ancora il più possibile cross-fit".

I detrattori, invece, non si preoccupano di usare mezzi termini e definiscono le immagini "disgustose", sostenendo che ciò che la Ellison fa sia "immensamente stupido". Il punto su cui molti concordano è che la gravidanza debba essere un momento in cui prendersi cura di sé, cercando di non mettere a repentaglio la vita del piccolo che sta per nascere.

Le opinioni differiscono ma in fondo tutto sta nel comprendere se una donna al nono mese, possa sopportare un allenamento così intenso.