Essere  ottimisti non è solo il metodo ideale per affrontare la vita con il sorriso, è una soluzione efficace anche per rimanere in salute. Secondo uno studio americano, infatti, sarebbe proprio questo il segreto per ridurre al minimo la possibilità di andare incontro alle patologie più disparate. Certo, la genetica e il proprio stile di vita influenzano non poco il funzionamento dell'organismo, ma essere positivi avrebbe un forte impatto anche sul proprio corpo.

Perché essere positivi fa bene alla salute?

Uno studio condotto dai ricercatori della Duke University in North Carolina e della Columbia University di New York ha dimostrato che essere è il segreto per prendersi cura della propria salute. In particolare, sono state fatte alcune analisi su 2.400 persone affette da angina, un problema cardiaco che causa un forte dolore al torace, e i risultati sono stati chiari: gli ottimisti avevano il 30% di possibilità in meno di sottoporsi a un trattamento ospedaliero rispetto a coloro che avevano una visione pessimistica della vita. Secondo gli esperti il motivo è molto semplice, avere un atteggiamento positivo riuscirebbe a influenzare il proprio stato di salute poiché riduce gli ormoni dello stress e dell'ansia, che aumentano la pressione sanguigna, rende meno inclini alle infiammazioni e migliora la risposta delle difese immunitarie. Per decenni i medici si sono concentrati sulla creazione di farmaci e trattamenti per curare diverse patologie, sottovalutando l'importanza dell'umore, capace di avere un importante impatto sulle possibilità di recupero del paziente. Insomma, essere felici e affrontare la vita con il sorriso è il trucco per ridurre al minimo i disturbi di salute, anche se richiede non pochi sforzi.