Tutto si illumina sulla passerella di Ermanno Scervino. Lo stilista propone per la stagione calda un gioco di pietre e luce su capi dal glamour contemporaneo.“Ho creato un nuovo daywear, tra sport e sartorialità – afferma Scervino – Amo i contrasti di materiali e colori: tessuti sportivi come il canvas sono lavorati couture, accoppiati a satin, mussole e pizzo, illuminati da cristalli Swarovski”. Su una passerella di teak, ispirata al panfilo più glamour degli anni ʻ60, il Christina, sfila la donna per la Primavera/Estate 2014.

Il canvas khaki, protagonista, diventa couture, doppiato con il raso di seta stretch poi lavorato double. Anche il lino e il denim sono resi double accoppiati con la duchesse e il raso. Tutto è illuminato da cristalli e pietre che impreziosiscono revers di giacche e caban, spalle, décollété e maglieria. Splendidi gli abiti lunghi ispirati ai caftani nei cotoni e nelle sete, dalle silhouette morbide e spesso segnate in vita da cinture di metallo, come anche i minidress in chiffon plissé irregolare nelle diverse nuance dei verdi. Gli abiti longuette sono invece decorati con ricami dai fiori multicolor, mentre le nuove mini jumpsuit sono accarezzate da maxi cardigan in cachemire o anche in filati ultratecnici.