Juliet Lundie è una donna di 45 anni che fino a qualche tempo fa pesava 152 chili. Nonostante l’evidente sovrappeso, non seguiva una dieta, era contenta del suo aspetto e non era mai andata incontro a particolari problemi di salute. Non mangiava in modo eccessivo durante i pasti ma faceva troppi spuntini a base di dolci e cioccolata durante la giornata, convinta del fatto che a nessuno dessero fastidio i suoi chiletti di troppo.

Le cose sono cambiate quando lo scorso anno ha dovuto partecipare ad una gara ad ostacoli insieme a suo figlio Daniel organizzata dalla scuola. Quel giorno, si è ritrovata a giocare a rugby, ad arrampicarsi e a correre ma, purtroppo, era troppo grassa per farlo senza fatica. Imbarazzata e delusa per non aver reso felice il figlio, ha deciso di dare una svolta alla sua vita. Ha cominciato a seguire uno stile di vita sano e, in poco più di un anno, ha dimezzato il suo peso. Il suo obiettivo? Partecipare di nuovo a quella gara e far fare a Daniel una bellissima figura, magari aggiudicandosi anche il primo posto.

E’ divertente pensare che una gara sportiva può cambiarti la vita. E’ stato umiliante e mi ha fatta arrivare dove sono oggi”, ha spiegato la donna ripensando al momento in cui era in sovrappeso. Oggi mangia piatti proteici, verdure, insalate e barrette di cereali, usa regolarmente la cyclette e frequenta lezioni di zuma 3 volte alla settimana. Anche suo figlio è felice dei risultati che ha raggiunto e lei non potrebbe essere più soddisfatta: finalmente si sta godendo la sua vita.