Teretha Hollis-Neely ha 47 anni, viene da Detroit, in Michigan, ed era diventata così grassa da non riuscire più ad alzarsi dal letto. Pesava 362 chili e, se avesse continuato a mangiare, avrebbe probabilmente perso la vita. L’incubo è cominciato quando aveva solo 11 anni: dopo essere stata molestata dallo zio, il cibo era diventata la sua unica consolazione e una volta finito il liceo aveva raggiunto i 90 chili.

Con il passare del tempo, la situazione è diventata sempre più preoccupante, ma è stato quando ha perso il  lavoro che non ha avuto più la forza di reagire. Era ingrassata così tanto, che dovevano essere suo marito e suo figlio a lavarla e a prendersi cura di lei. “E’ umiliante. Mio figlio deve toccarmi le parti intime ed io mi sento molto a disagio”, ha dichiarato la 47enne. Solo di recente ha deciso che le cose non potevano andare avanti così ed ha ricorso ad un bypass gastrico per dimagrire. “Facevo tutto dal mio letto, era diventata letteralmente prigioniera del mio corpo”, ha spiegato la donna.

Addirittura, a causa del suo peso elevato, i parenti sono stati costretti a trasportarla in un furgone per farle incontrare il dottor Younan Nowzaradan, che le ha salvato la vita. Oggi, 12 mesi dopo l’intervento, Teretha ha perso 153 chili ed è stata capace di tenersi in piedi da sola per la prima volta dopo molti anni. Nonostante gli incredibili risultati raggiunti, la donna vuole continuare a perdere peso: il suo obiettivo è uscire, tornare ad essere di nuovo indipendente e poter finalmente giocare con i suoi nipoti all'aria aperta.