Lo scorso fine settimana Emma Marrone è tornata nella sua terra, in Salento, dove ha preso parte al matrimonio del cugino in compagnia della famiglia in una splendida masseria pugliese. Per un'occasione tanto speciale non poteva che scegliere un look ricercato e raffinato. La cantante ha infatti sfoggiato un abito rosso in pizzo e macramè lungo fino al ginocchio con delle ruches sulla parte finale della gonna scampanata e delle trasparenze su corpetto e maniche. Per completare il tutto ha usato una cinta nera di pelle in vita, dei sandali dal tacco alto sempre neri, dei gioielli minimal e ha poi esaltato la bocca con un rossetto red passion.

Anche se la Marrone è apparsa impeccabile, i fan più incalliti hanno notato una certa somiglianza tra il vestito della cerimonia e quello scelto per presentare la seconda puntata del Festival di Sanremo nel 2015. La verità è che si tratto dello stesso capo di abbigliamento, modificato solo in alcuni dettagli. Le maniche con i volant sono state eliminate, così come anche la sottoveste del corpetto, la cinta tono su tono, i sandali rossi Coriamenta e gli orecchini pendenti. Non è un caso che l'abito in pizzo faccia parte della collezione Autunno/Inverno 2014-15 di Dolce&Gabbana, quella che la salentina ha indossato sul palcoscenico dell'Ariston.

Addirittura ha deciso di rifarsi anche all'acconciatura scelta due anni fa, un raccolto con la fila centrale. Non è la prima volta che Emma ricicla un look sanremese per un matrimonio, lo aveva già fatto alle nozze dell'amica e collega Elisa, al quale si era presentata con il completo in stile torero di Dolce&Gabbana con tanto di giacca smoking corta, camicia con ruches e fiocco al collo che aveva indossato sul palco dell'Ariston nel 2015. Insomma, la salentina sembra proprio non voler rinunciare ai capi griffati che l'hanno accompagnata durante quell'esperienza al Festival: al prossimo matrimonio ne riciclerà un'altro? Non resta che stare a vedere.