Molte delle sue colleghe sono già al mare e sui social sfoggiano bikini e look da mare con abiti lunghi dal sapore hippie, Emma Marrone, invece, è ancora in città, probabilmente impegnata nella realizzazione delle puntate dedicate alle selezioni dei nuovi talenti per X Factor 2020 (se qualcuno ancora non lo sapesse Emma è uno dei giudici della nuova edizione del talent di Sky). La cantante appare dunque ancora in tenuta cittadina e sfida il caldo con abiti neri, jeans aderenti e stivaletti. Nel look pre estivo di Emma a catturare l'attenzione sono le sue scarpe, un modello davvero particolare che ha destato la curiosità dei fan a causa delle forme originali.

Emma ai piedi sfoggia un paio di stivaletti in pelle nera con tacco tubolare bianco, la particolarità del modello non è però il tacco tondo ma la punta doppia che ricorda quasi lo zoccolo di un cammello o la zampa di qualche animale. L'originale modello è una scarpa iconica di Maison Margiela, celebre casa di moda nata dal genio di Martin Margiela, designer belga che ha studiato alla Royal Academy of Fine Arts di Anversa, e ha lavorato poi per grandi stilisti come Jean Paul Gaultier ed Hermes ,prima di creare una linea di moda e un brand che ancora oggi porta il suo nome. Il marchio è stato acquisito nel 2002 dalla OTB di Renzo Rosso, patron di Diesel, e Martin Margiela ha lasciato la direzione creativa del brand definitivamente nel 2014.

Tra le creazioni più celebri di Margiela ci sono appunto gli stivaletti indossati da Emma Marrone, il modello Tabi in pelle di vitello, che sul sito del brand costa 720, e che ha come particolarità una punta che separa il pollice dal resto delle dita. Non tutti forse sanno che il primo stivaletto Tabi comparì in una collezione di Margiela alla fine degli anni '80 e che il modello è ispirato ai tabi, i calzini che in Giappone si indossano sotto i sandali e che appunto separano il pollice dal reso delle dita per permettere di essere indossati con gli infradito. Le scarpe di Margiela nel corso degli anni sono diventate un vero e proprio cult, riproposte di collezione in collezione con fantasie, colori e pellami diversi (le prime presentate erano rosse). Emma Marrone sceglie dunque per il suo look un pezzo iconico da veri intenditori che dietro nasconde una storia e sopratutto la grande arte di un genio visionario come Martin Margiela.