Una bambina nata prematura sta cercando di sopravvivere nonostante il pessimismo dei medici, sua madre stava per abortire a causa di una complicanza durante la gravidanza ma alla fine la bambina è riuscita a nascere. Ora sta combattendo ogni giorno per sopravvivere. Claire Cressey, 34 anni, ha dato alla luce Emily Grace il 27 febbraio quando era soltanto alla 24esima settimane di gravidanza. La bambina quando è nata era così piccola da poter essere tenuta nel palmo di una mano, secondo i medici in Scozia non era mai nata una bambina così piccola. E' talmente fragile che i genitorni ancora non hanno potuto tenerla in braccio. I medici dell'Edinburgh Royal Infirmary stanno lavorando ogni giorno per tentare di salvarla ad ogni costo.

Quando la mamma della piccola ha iniziato il travaglio, al sesto mese di gravidanza, ha avuto paura per la salute della sua piccola. Quando le si sono rotte le acque con grande anticipo è stata portata in ospedale immediatamente e i medici hanno fatto di tutto per salvare la sua bambina. Dopo quattro ore di travaglio Emily è nata ed è stata poratat immediatamente nell'incubatrice. Quando la mamma ha visto sua figlia è rimasta scioccata, la bambina era più piccola della sua mano. Per fortuna al terzo giorno di vita Emily ha iniziato a respirare autonomamente, ma dopo dieci giorni ha avuto nuovamente problemi respiratori, i medici sono stati costretti a intervenire nuovamente attaccandola ad una macchina per respirare. La mamma l'ha potuta toccare per la prima volta solo dopo un mese e la settimana scorsa la piccola ha aperto gli occhi, un grande passo, una speranza per i suoi genitori che restano al fianco di Emily, la bimba che combatte con forza per sopravvivere.