E' partita da qualche giorno la 94esima edizione di Pitti Immagine Uomo, uno degli eventi di moda più attesi dell'anno che anticipa la Milano Fashion Week, e sono molte le novità proposte nel mondo del fashion. Una di quelle che ha maggiormente attirato l'attenzione del pubblico è la mostra nata dalla collaborazione tra Emilio Pucci e Bonaveri, che intendono celebrare la storia e l'artigianalità delle Maison.

La mostra di Emilio Pucci e Bonaveri

In occasione della 94esima edizione del di Pitti Immagine Uomo, Emilio Pucci e Bonaveri hanno dato vita a una mostra che celebra la storia e l’artigianalità delle due Maison, esaltando i canoni estetici, la maestria artigianale e il savoir-faire che le hanno sempre caratterizzate. Dal 12 al 15 giugno a Palazzo Pucci sono esposti abiti, oggetti, figure, accessori, installazioni capaci di legare le due case di moda in un racconto unico. Nel cortile centrale ci sono dei manichini d'archivio degli anni '70, tra cui spicca quello da 6 metri, al primo piano, invece, si dò spazio ai colori pantone che hanno reso Pucci un marchio iconico. Vengono inoltre organizzati laboratori sartoriali e decorativi che mostrano agli ospiti le tecniche se si nascondono dietro l’estetica perfetta di figure e silhouette. L'obiettivo è dare vita a un percorso di suggestioni, riscrivendo l'immagine del manichino, non più solo uno strumento per mostrare abiti ma un mezzo per raccontare il meraviglioso universo di una Maison. Insomma, il progetto di Pucci e Bonaveri vuole far riflettere il fashion system sul capitale di competenze artigianali che alimentano il made in Italy.