La Royal Family inglese è una delle più apprezzate e seguite al mondo, tanto che ogni apparizione pubblica dei suoi rappresentanti riesce a fare scalpore. In pochi, però, sanno quali sono le rigidissime regole che Kate, William, i piccoli George e Charlotte e la regina Elisabetta sono costretti a rispettare per attenersi al protocollo. Quando i reali inglesi incontrano i sudditi, ad esempio, non possono rilasciare per nessuna ragione al mondo un loro autografo.

Il motivo è molto semplice: si vuole preservare la regalità dei rappresentanti della famiglia più in vista della Gran Bretagna ed evitare che qualcuno riesca a copiare la firma alla perfezione, falsificandola. Inutile dunque fare la richiesta con gentilezza e formalità, alla Royal Family è assolutamente proibito imprimere il proprio nome su un foglio, su una parte del corpo o su qualsiasi documento che non sia quello ufficiale. La risposta della regina e dei principini sarà sempre: "Mi dispiace, non mi è permesso farlo".

Nonostante sia assolutamente proibito, nella storia c'è stata un'eccezione. Il principe Carlo nel 2010 non si è attenuto al protocollo e ha lasciato la sua firma su un foglio di carta per una vittima delle gravi inondazioni che avevano colpito la Cornovaglia. In quell'occasione il principe si è addirittura scusato per la terribile calligrafia, affermando che non scriveva mai in piedi. Insomma, anche se sembra qualcosa di desiderabile, far parte della famiglia reale non è semplice, bisogna rispettare innumerevoli regole e apparire sempre formali e bon-ton.