I 30 anni sono un traguardo importante  per una persona poiché solitamente si sono raggiunti alcuni dei propri obiettivi professionali e familiari. Per fortuna, è proprio a quest’età che si hanno maggiori energie e che si possono affrontare tutti gli impegni con la carica giusta. Dopo aver trascorso i 20 anni facendo tardi la notte, mangiando cibo spazzatura e facendo poco esercizio fisico, una volta superato questo periodi ci si ritrova con pochissimo tempo per oziare. Un sondaggio condotto dall’azienda Healthspan ha dimostrato che è proprio intorno ai 30 anni che una persona diventa attiva e dinamica.

Il 41% degli intervistati ha dichiarato infatti che i 31 anni sono l’età migliore della propria vita. A dispetto dei luoghi comuni, secondo cui è negli anni della giovinezza che si è più energici, gli intervistati hanno dimostrato che la verità è ben diversa. Lo stile di vita sano e lo stato d’animo felice sono due cose che influiscono moltissimo sui livelli di energia ed è naturale che solo dopo aver realizzato i propri sogni ci si senta pienamente soddisfatti di se stessi. I 20enni, invece, non hanno ancora degli obiettivi ben precisi e rimangono allo sbaraglio, con la speranza che durante le loro notti brave riescano a capire il senso della propria vita.

I 30enni, invece, nonostante abbiano una vita occupata e frenetica, sembrano non fermarsi mai ed avere sempre la voglia di fare nuove cose. E’ proprio questa l’età in cui capiscono che l’esercizio fisico e la dieta sono due elementi fondamentali per aumentare la propria energia e non solo per tenersi in forma. Caffè, tè, pisolini, lunghe passeggiate, sono tutte cose capaci di dare la carica giusta e solo con l’avanzare dell’età se ne comprendono i benefici.