La colazione è il pasto più importante della giornata poiché permette di ricaricarsi e di accumulare le energie necessarie per affrontare al meglio la giornata. A volte, però, si sceglie di consumare dei prodotti che, sebbene sembrino salutari, in verità potrebbero mettere in pericolo la propria salute. Un esempio? Il succo di frutto, che non fa altro che aumentare il rischio obesità, soprattutto nei bambini: ecco per quale motivo si verifica una cosa simile.

Perché il succo di frutta a colazione fa male?

Secondo uno studio condotto presso la Medical University di Vienna, i bambini che bevono succo di frutta a colazione hanno più probabilità di andare incontro all'obesità una volta cresciuti. In particolare, sono state analizzate le abitudini alimentari di 650 bimbi e i risultati sono stati chiari: il 29% era in sovrappeso e molti di loro consumavano succo di frutta di primo mattino, i restanti che bevevano acqua, invece, avevano il 40% di probabilità in meno di andare incontro a problemi di peso. Come se non bastasse, solo 6 bambini su 10 non facevano colazione regolarmente, abitudine che non fa altro che aumentare il rischio obesità. Il motivo per cui accade una cosa simile? Innanzitutto i succhi di frutta sono bevande ricchissime di zucchero e di conservanti, nelle quali vengono rimosse le naturali fibre della frutta, al contrario, invece, il digiuno totale porta i bimbi a concedersi diversi spuntini durante il giorno, cosa che fa arrivare a consumare più calorie. Meglio dunque far consumare ai propri figli un frutto, una premuta d'arancia, un tè non zuccherato appena si alzano, così da non mettere in pericolo la loro salute fin da piccoli.