Chiara Ferragni e Fedez sono diventati genitori da poco più di 4 mesi, hanno messo al mondo il piccolo Leone e da allora la loro vita è stata travolta dall'amore. Il bimbo riempie le loro giornate e, quando sono lontani da lui a causa degli impegni lavorativi, non possono fare a meno di pensarlo e di condividere Stories che lo ritraggono. Di recente la coppia ha comunicato che non battezzerà il figlio e la scelta ha fatto discutere moltissimi utenti del web, anche se il rapper ha trovato un modo perfetto per mettere a tacere le critiche.

La reazione di Fedez alle critiche

Chiara Ferragni e Fedez sono una delle coppie "famose" più seguite dei social e il prossimo primo settembre convoleranno a nozze, dando vita a un evento che si preannuncia seguitissimo. Di recente, però, sono finiti al centro delle polemiche a causa del loro figlio Leone. I due hanno fatto sapere che non hanno intenzione di battezzarlo, il papà ha infatti condiviso una Stories in cui ha affermato: "Quando battezzo Leo? Il 30 febbraio", facendo riferimento a una data che non esiste. L'obiettivo è evitare di convertirlo a una religione senza sapere se realmente lo desidera. Sono stati molti gli utenti del web che si sono indignati perché non condividono la decisione, accusando addirittura i neo-genitori di "sfruttare" il figlio per trarre dei benefici economici attraverso i post di Instagram che lo riguardano. E' stato il rapper, però, a mettere a tacere le polemiche, spiegando: "Se un bambino viene esposto mediaticamente da una coppia che è già esposta mediaticamente ci si indigna, quando invece lasci libero arbitrio a un bambino e non lo battezzi ci si indigna lo stesso". Insomma, i "Ferragnez" non vogliono imporre nessuna scelta religiosa al loro piccolo ed è proprio per questo che non intendono celebrare alcun battesimo, sarà lo stesso Leone a decidere a quale religione appartenere quando crescerà.