Questa è la storia di due sorelle, Charm e Brittani Niccole che vivono ad Orange County, uno dei luoghi simbolo dell'upper class americana, figlie di un chirurgo plastico che, detto senza troppi giri di parole, le ha rifatte da capo a piede, cominciando dalla più tenera età. Il dr. Niccole a quanto pare è una vera istituzione in questo campo in tutta la zona. Brittani ad esempio, ha ricevuto il suo primo intervento di chirurgia plastica al seno quando aveva solo 18 anni, mentre la rinoplastica è arrivata solo qualche anno dopo. Ancor più precoce è stata Charm, evidentemente finita sotto il bisturi di suo padre quando aveva solo dieci anni, si spera solo per qualche problema respiratorio dimostrato. Quest'anno tuttavia anche lei non ha potuto evitare il suo primo intervento al seno.

Interrogate dal Daily Mail le due ragazze non hanno difficoltà a mostrarsi e rispondere, con fierezza, a tutte le domande fatte, ammettendo di essere il primo sponsor dell'attività del padre. E soprattutto non negando assolutamente che la chirurgia plastica abbia effetti fondamentali sulla vita delle persone, specie nella zona in cui vivono- "Se partecipi ad un colloquio per una casa di bellezza, è chiaro che la prima cosa che osservano sia il tuo aspetto", dice una delle due ragazze. Ed è evidente che, oltre ad un risparmio meconomico considerevole, le due ragazze possano contare su una dose di fiducia nei confronti del padre esponenzialmente maggiore: "Quando andiamo sotto i ferri la nostra preoccupazione è minima, sappiamo di essere in mani d'oro".

Ovvio che gli affari del dottor Niccole non abbiano fatto altro che amplificarsi, proprio negli ultimi anni, ovvero quelli in cui le sue foglie sono state il suo miglior sponsor, tra amiche e rispettive mamme, presso le quali ha assunto un credito considerevole. "Molte persone mi chiedono se non sia strano che mio padre abbia visto e toccato il mio seno – dice Brittany – e io naturalmente rispondo che non ci trovo nulla di strano, se non altro perché mi ha visto nuda da bambina, quindi quale sarebbe il problema?". Nel frattempo, tra iniezioni periodiche di botox e la possibilità di altri ritocchini futuri, le due ragazze continuano a procacciare clienti per l'azienda di famiglia.