Ash Soto è una ragazza di 21 anni, viene da Orlando, in Florida e le è stata diagnosticata la vitiligine quando era solo una ragazzina. Aveva 12 anni quando è comparsa la prima macchiolina bianca sul collo. Da quel momento in poi, la situazione è peggiorata e oggi ha quasi tutta la pelle del corpo più chiara rispetto al suo colorito naturale. La cosa l'ha resa imbarazzata e insicura. Per lei non è stato semplice sopportare i compagni di classe che la prendevano in giro a causa della sua pelle, alcuni le dicevano che aveva fatto la doccia nella candeggina, facendola vergognare ancora di più.

"Ero shoccata, ho pianto per molto tempo, non volevo più avere la vitiligine", ha dichiarato Ash. Nonostante sia stata a lungo vittima di bullismo, ha deciso di non perdere il sorriso. Oggi, ha infatti smesso di odiare il suo corpo e lo ha trasformato in un'opera d'arte. In che modo? Con la body art, che le ha permesso di creare disegni meravigliosi e originali sulla pelle. "Non ho mai capito quanto fosse bella la mia vitiligine fino a quando non ho usato un pennarello nero sul corpo: mi ha aiutato a far emergere i diversi colori della mia pelle", ha spiegato la ragazza.

Alberi, disegni astratti, cartine geografiche sono solo alcune delle creazioni realizzate con la body art e mostrate sul suo profilo Instagram. Ora, il suo obiettivo è far capire a tutti che non bisogna mai vergognarsi di se stessi. La sua storia è la dimostrazione materiale che bisogna affrontare le sfide quotidiane, così da capire che la bellezza sta anche nelle imperfezioni. Lei ci è riuscita e oggi si sente più splendida che mai: il bullismo è solo un lontano ricordo.