Dean Bevan è un uomo di 58 anni, è divorziato e ha una passione davvero molto particolare: ama le bambole realistiche a grandezza naturale, le colleziona e ama coccolarle come se fossero delle donne vere e proprie. Celebra i loro compleanni, le trucca, le veste, affermando che la loro compagnia è capace di renderlo davvero felice. Una delle 12 bambole, Sarah per la precisione, la prima che ha acquistato, dorme al suo fianco, per lui è bello svegliarsi al mattino e trovare una bella donna nel proprio letto.

"Non ho intenzione di fingere che sia normale, è una follia ma è un divertimento innocente. Mi piace vedere le bambole in giro per casa", ha spiegato Dean, che è arrivato a spendere migliaia di sterline per riempire la casa di donne artificiali. Questa insolita passione è nata subito dopo il divorzio e da allora non riesce a farne a meno, consapevole del fatto che in molti non lo capiranno, visto che le bambole non sono altro che un ammasso di plastica e metallo. Nei loro confronti, però, ha sviluppato dei sentimenti veri e si sente dunque incredibilmente protettivo.

A ognuna di loro ha dato un nome e ha associato precisi tratti della personalità e, così facendo, si sente felice. A chi lo critica risponde semplicemente che la sua passione non ferisce nessuno e che, restando a casa sua, nessuno può permettersi di giudicarlo.  Rhiannon, la figlia del 58enne, all'inizio non ha potuto fare a meno di rimanere scioccata di fronte "l'harem" del padre ma oggi l'ha accettato, vedendo che lo rende più sereno e innamorato che mai dopo il divorzio.