Malia Obama, la figlia del Presidente degli Stati Uniti, ha ormai compiuto 18 anni e sta lentamente imparando ad essere una donna responsabile. Attualmente, nell’attesa di entrare all’università di Harvard nel 2017, si sta godendo il suo anno sabbatico e, come ogni altra ragazza della sua età, ama uscire e divertirsi con gli amici, magari andando a cantare e a ballare ai festival musicali.

Nelle settimane scorse, aveva già fatto parlare molto di sè. Sul web erano apparsi alcuni video che la ritraevano in atteggiamenti poco adeguati ad una first daughter. Nel primo, si scatenava in un sensuale twerking, mentre nel secondo fumava al Lollapalooza di Chicago. Addirittura, in molti hanno sospettato che si trattasse di marijuana. Stanca delle dicerie sul suo conto, Malia è riuscita a trovare la soluzione ideale per reagire: si è presentata al Budweiser Made in America Festival, tenutosi a Philadelphia, con un look perfetto per l’occasione.

Ha indossato uno short di jeans, un cappellino da baseball, degli occhiali da sole e una T-shirt con su scritto “Smoking kill”, cioè “Il fumo uccide”. In questo modo, è riuscita a mettere tutti a tacere, dimostrando di conoscere i danni che potrebbe provocare un vizio simile. Certo, una semplice maglietta non toglie il fatto che sia stata sorpresa a fumare ma, in fondo, è solo una ragazza ed è legittimo che faccia degli errori alla sua età. Chissà se Malia riuscirà mai ad avere una vita "normale" o se per tutta la vita dovrà avere sempre i riflettori puntati su di lei.

https://www.instagram.com/p/BJ9VWOVB18p/