Jourdan Dunn è la prima modella britannica di colore ad essere stata messa sulla copertina di British Vogue, dopo Naomi Campbell. Era dal 2002, da ben 12 anni, quindi, che la prima pagina della rivista non mostrava una donna dalla carnagione scura.

Jourdan Dunn sarà la protagonista della copertina di British Vogue nel febbraio 2015, come è stato rivelato da alcune fonti su Twitter e poi confermato dalla modella stessa. La notizia arriva dopo poche settimane dalle numerose critiche rivolte alla rivista britannica, accusata di discriminare le modelle di colore e di dare spazio solo all’ideale di bellezza tipicamente occidentale.

Le uniche eccezioni in questi anni sono state celebrità come Beyoncé, Rihanna e la stessa Dunn, apparsa sulla copertina del novembre 2008 accanto a Rosie Huntington-Whiteley e Eden Clark. Jourdan Dunn ha raggiunto il successo negli ultimi anni, diventando testimonial per Calvin Klein, Balmain, DKNY, Topshop, per i cosmetici YSL e nel prossimo anno sarà accanto a Naomi Campbell nella campagna pubblicitaria di Burberry. Inoltre, è tra le ventuno modelle più pagate al mondo, al fianco di Kate Moss e Gisele, con dei guadagni che arrivano fino ai 2 milioni e 400 sterline l’anno. La modella è stata spesso vittima di razzismo nel settore della moda, è stata infatti allontanata da numerose case di moda, che dopo Naomi non hanno più voluto ragazze di colore. La scelta di British Vogue rappresenta quindi una svolta per le modelle di colore, che forse in questo modo torneranno ad essere protagoniste delle passerelle e dei servizi fotografici.